Allo stadio Pier Luigi Penzo il Venezia ha bissato il successo della sfida di andata dei Paly-off di Serie B, sconfiggendo il Palermo di Mignani per 2-0 tra le mura amiche. A decidere la sfida del Renzo Barbera era stato il gol di Pierini messo a segno nella ripresa. Ieri sera, invece, sono stati decisivi le reti dello statunitense Tessmann e di Antonio Candela. Nel finale i rosanero sono rientrati in partita grazie all’autogol di Svoboda, che però è stato indolore in virtù delle marcature realizzate nei due precedenti confronti. Il Venezia dunque è la prima finalista Play-off e giovedì 30 maggio affronteranno la vincente di Catanzaro-Cremonese.

Nel post partita di Venezia-Palermo Paolo Vanoli ha analizzato la vittoria della sua squadra nella gara di ritorno delle semifinali Play-off di Serie B.

“Una serata magnifica, faccio i complimenti ai ragazzi che sono i primi a meritarsi questa finale dopo un campionato strepitoso e a questi tifosi. Nonostante questo percorso ci ha portato qualche delusione siamo stati bravi a rimetterci in piedi e combattere. Il primo tempo è stato uno dei più ben giocati dalla mia squadra. Siamo andati in campo come fossimo 0-0 per vincerla a tutti i costi, questa è stata la vera bravura nostra stasera. Bravissimi tutti, anche chi è entrato a gara in corso. Ringrazio questi magnifici tifosi, il pubblico è stato ancora una volta trascinante. Penso che sia stato il coronamento di tutte le esperienze belle e negative, parlo anche della gara di Palermo che era stata giocata con maturità e intelligenza.

Avremmo forse potuto gestire meglio il vantaggio controllando meglio il palleggio, però stasera è stata una grande soddisfazione perché i quinti devono andare dentro e fare gol. Cremonese e Catanzaro sono completamente diverse, insieme al Palermo la Cremonese ha una delle rose più importanti e il Catanzaro ha impressionato tutti in stagione. E’ gratificante l’affetto dei tifosi, da quando sono arrivato ho promesso delle cose e loro di conseguenza ci hanno restituito il loro sostegno. Ci stanno regalando una grande spinta verso un qualcosa di fantastico”.