Il Venezia ha espugnato lo stadio Renzo Barbera di Palermo, sconfiggendo la squadra di Mignani per 0-1, e si è aggiudicato il primo round del doppio confronto delle semifinali Play-off di Serie B. Ai lagunari è bastato il gol realizzato al 62′ da Pieri per portare a casa un risultato utile in vista del match di ritorno, che andrà in scena allo stadio Pier Luigi Penzo il prossimo 24 maggio. Da segnalare, inoltre, la rete realizzata da Dembele negli extratime della ripresa, annullata in seguito per via della posizione di fuorigioco di Gytkjaer.

Gli uomini di Vanoli, per accedere alla finale degli spareggi promozione, dovranno sfruttare al meglio il calore del pubblico di casa per difendere il risultato ottenuto nella gara di andata oppure ottenere l’intera posta in palio. La vincitrice del doppio confronto tra Venezia Palermo affronterà una delle protagoniste dell’altra semifinale, Catanzaro e Cremonese.

Foto Twitter account Venezia FC

Paolo Vanoli, nel post partita di Palermo-Venezia, ha analizzato la vittoria della sua squadra nel primo round dei Play-off di Serie B.

“E’ stata una partita tosta, contro una grande squadra e un grande pubblico ma è solo la prima delle due. Sapevamo che il Palermo sarebbe stata completamente un’altra squadra rispetto al campionato, l’abbiamo però gestita bene. L’errore sarebbe pensare di tenerci questo vantaggio, siamo una squadra votata all’attacco, abbiamo segnato tanti gol e vogliamo guardare avanti. Ho chiesto ai ragazzi una prova di personalità, facendo tesoro di quanto di buono fatto in stagione e anche degli errori che abbiamo commesso e sono soddisfatto per l’atteggiamento.

I ragazzi sono stati eccezionali, perdere la promozione diretta all’ultima partita non è stato facile da digerire ma ce l’abbiamo fatta. Sono contento per Pierini, è un ragazzo con grandi potenzialità e grandi mezzi. Dovevamo essere un po’ più bravi a palleggiare nella metà campo avversaria, ma faccio i complimenti ai ragazzi perché hanno fatto una grande partita in un clima non facile“.