kvaratskhelia infortunio napoli

Ore di restauro in casa Napoli e Kvaratskhelia potrebbe essere un’altra gemma della rosa di De Laurentiis ad essere ceduto per iniziare un nuovo ciclo. Il georgiano, anche se quest’anno è stato leggermente sottotono, un po’ come tutta la squadra, ha dimostrato un altissimo livello di crescita, attirando l’attenzione di diverse big europee.

Aurelio de Laurentiis, però, non vuole assolutamente cedere il suo fuoriclasse. Per questo il presidente del Napoli, per Kvaratskhelia inizierà a parlare a partire da offerte non inferiori a 130 milioni. L’idea del numero uno partenopeo, sarebbe quella di costruire il nuovo Napoli, intorno a Kvara, non dalla sua cessione e per questa ha praticamente reso incedibile il numero 77.

Questo, però dipenderà molto dall’evoluzione del mercato europeo e da come si muoveranno le big che vorranno rinforzarsi per la prossima stagione. Il primo pericolo è certamente quello del PSG, che dopo aver perso l’ennesima Champions League, quest’anno non vuole avere scuse. La squadra francese inizierà il restauro cercando l’erede di Mbappé o chi almeno faccia dimenticare ai tifosi parigini, il talentuoso numero 10.

Il PSG sogna di fare la Parigi la coppia del gol che ha consegnato a Napoli lo Scudetto lo scorso anno. Infatti, con Osimhen in uscita, sembra proprio direzione Parigi, Al-Khelaifi vorrebbe aggiungere l’altro fenomeno della squadra partenope, quel ragazzo georgiano che ha fatto sognare Napoli: Kvaratskhelia.

Il mercato è sempre in continuo movimento ed anche se De Laurentiis ha sottolineato di voler far rispettare al giocatore in suo contratto, che scadrà nel 2027, ancora non sono chiuse le porte ad un’offerte faraonica per l’esterno offensiva. La cifra si aggirerebbe intorno ai 120 milioni, in linea con la clausola rescissoria dell’attaccante nigeriano.