Questa sera alle ore 21 le luci dello Stadio Olimpico di Roma si accendono sulla finale di Coppa Italia tra Atalanta e Juventus. 

I nerazzurri di Gasperini arrivano al match in grande forma dopo aver battuto il Marsiglia in Europa League ed essersi aggiudicati un’altra finale, quella del 22 maggio a Dublino contro il Bayer Leverkusen. Per la Dea si tratta della terza finale di Coppa Italia raggiunta nelle ultime 6 edizioni  l’ultima delle quali, nel 2021, proprio contro i bianconeri di Andrea Pirlo che sollevarono il loro 14º trofeo. La Juve di Allegri non è nel suo periodo migliore, reduce da 5 pareggi consecutivi in campionato, ha raggiunto la matematica qualificazione in Champions League ma è scivolata al 4º posto in classifica e non ottiene una vittoria dal 7 aprile contro la Fiorentina. 

Ma vediamo ora nel dettaglio le scelte tecniche dei due allenatori per Atalanta-Juventus di questa sera. 

ATALANTA, SCAMACCA OUT PER SQUALIFICA AL SUO POSTO LOOKMAN 

Gian Piero Gasperini ha parlato ieri in conferenza stampa presentando così la finale di oggi: “Manca l’ultimo miglio, faremo di tutto per portarla a casa. La Juve è una squadra forte nonostante gli ultimi risultati. Grande merito ai miei ragazzi per la forza mentale, mi hanno sorpreso bruciando le tappe.”

Per “fare di tutto” Gasperini mette in campo i suoi titolari ad eccezione di Scamacca squalificato. Probabile la titolarità di Lookman e Pasalic, con Koopmeiners a centrocampo e De Roon in difesa, dove Kolasinac è ancora fermo ai box. In alternativa potrebbe inserirsi Scalvini. Nessuna novità in porta affidata come sempre a Carnesecchi. 

3-4-1-2: Carnesecchi; De Roon, Hien, Djimsiti; Zappacosta, Koopmeiners, Ederson, Ruggeri; Pasalic; De Ketelaere, Lookman. All. Gasperini.

JUVENTUS, NICOLUSSI CAVIGLIA NEL RUOLO DI REGISTA

L’obiettivo principale della Juve era raggiungere la Champions ma ora siamo in finale e vogliamo riportare a casa la coppa: abbiamo il 50% di possibilità. Con loro le partite non finiscono mai, dobbiamo giocare pensando che per tutti potrebbe essere l’ultima finale che disputeremo”.

Anche tra i bianconeri c’è un’assenza certa che è quella di Locatelli, squalificato. Al suo posto potremmo vedere l’esordio nel torneo di Nicolussi Caviglia nel ruolo di regista insieme a McKennie e Rabiot in mezzo al campo. Sulle fasce Cambiaso e Iling-Junior, preferiti a Weah e Kostic. In attacco la coppia Vlahovic-Chiesa con Yildiz che ha smaltito il problema alla spalla ed è a disposizione. Recuperati anche Danilo e Alex Sandro. 

3-5-2: Perin; Gatti, Bremer, Danilo; McKennie, Cambiaso, N. Caviglia, Rabiot, Iling Junior; Vlahovic, Chiesa. All: Allegri. 

La partita sarà trasmessa in diretta esclusiva su Canale 5 a partire dalle ore 21. 

ARBITRO: Maresca di Napoli. 

ASSISTENTI: Bindoni e Tegoni. 

IV UOMO: Mariani. 

VAR: Marini

AVAR: Di Paolo.