Il Giudice sportivo, premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della diciannovesima giornata ritorno sostenitori delle Società Ascoli, Bari, Catanzaro, Como, Cosenza, Cremonese, Lecco, Modena, Parma, Reggiana, Spezia, Ternana e Venezia hanno, in violazione della normativa di cui all’art. 25 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala); considerato che nei confronti delle Società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 29, comma 1. lett. a) b) e d) CGS, con efficacia esimente, delibera salvo quanto sotto specificato, di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in ordine al comportamento dei suoi sostenitori.

SOCIETA

Ammenda di € 17.000,00: al VENEZIA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara ed al termine della stessa, lanciato sul terreno e nel recinto di giuoco alcuni fumogeni costringendo l’Arbitro, al 10° del primo tempo, ad interrompere momentaneamente la gara, ed alcuni petardi uno dei quali feriva leggermente il
Responsabile dell’Ordine Pubblico; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 15.000,00: alla SPEZIA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato sul terreno di giuoco due petardi ed alcuni fumogeni costringendo l’Arbitro, al 15° del secondo tempo, ad interrompere momentaneamente la gara; per avere inoltre, al 45° del secondo tempo, lanciato un fumogeno nel settore occupato dei sostenitori della squadra avversari; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 10.000,00: alla TERNANA per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, durante il minuto di silenzio, lanciato nel recinto di giuoco tre fumogeni e due petardi uno dei quali feriva leggermente una persona posizionata a bordo campo; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 7.000,00: alla BARI per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato nel recinto di giuoco numerosi petardi e numerosi fumogeni; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 5.000,00: al ASCOLI per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato nel recinto di giuoco numerosi petardi ad alcuni fumogeni; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 5.000,00: al LECCO per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato sul terreno di giuoco tre fumogeni ed alcuni oggetti di varia natura sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 5.000,00: al PARMA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato sul terreno di giuoco un petardo ed alcuni fumogeni; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. REGGIANA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato sul terreno di giuoco cinque fumogeni causando, in un’occasione, la momentanea interruzione della gara; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 1.500,00: al BRESCIA per avere suoi sostenitori, al 1° del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco due fumogeni; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

CALCIATORI CALCIATORI ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
ALTARE Giorgio (Venezia)
: per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

DAVI Simone (Sudtirol): per avere, al 41° del secondo tempo, a giuoco fermo, nel tentativo di recuperare il pallone dalle mani di un avversario, colpito lo stesso con una manata all’altezza del collo.

CALCIATORI NON ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CAMPORESE Michele (Cosenza): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione).
DELPRATO Enrico (Parma): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione).
ELLERTSSON Mikael Egill (Venezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
IOVINE Alessio (Como): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
MERKAJ Silvio (Sudtirol): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
NEDELCEARU Ionut (Palermo): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
PITTARELLO Filippo Maria (Cittadella): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione).
SANTORO Simone (Modena): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).