Archiviata la pratica Champions, arrivata soltanto grazie alla sconfitta di Bergamo della Roma, la Juventus dimentica per un attimo il campionato, ormai disastroso, e si tuffa nella partita che, a questo punto, “vale” una stagione. Mercoledì all’Olimpico ci sarà la possibilità di addolcire una seconda parte di stagione in cui la Signora ha raccolto 21 punti in 17 giornate di campionato, la finale di Coppa Italia. Di contro ci sarà un Atalanta in piena forma fisica e mentale, vista la grande classifica in campionato e la finale di Europa League raggiunta. Per quanto riguarda la formazione, Danilo e Alex Sandro dovrebbero essere arruolabili, almeno tra i convocati.

A centrocampo Allegri dovrà fare a meno di Locatelli, squalificato, dunque è aperto il casting per la regia. Le soluzioni sarebbero l’adattamento di Danilo, in attesa di verificare la condizione, Rabiot, anche se la sua fisicità sta meglio come mezz’ala oppure Miretti. In attacco, l’unico dubbio è legato a Yildiz: il turco non si è allenato oggi a causa di un problema alla spalla dopo una caduta. Gli esami effettuati al J Medical diranno nei prossimi giorni la vera entità dell’infortunio.