Il tecnico del Genoa Alberto Gilardino ha parlato in conferenza stampa al termine del match contro il Sassuolo valido per la 36ª giornata di Serie A.
Il Genoa ha vinto in rimonta 2 a 1 una partita che ha visto il Sassuolo passare in vantaggio con un rigore di Pinamonti. Nella ripresa in pochi minuti, prima Badelj e poi un autorete di Kumbulla, hanno capovolto il risultato e regalato ai padroni di casa i tre punti.

Ecco le dichiarazioni di Gilardino riportate dai colleghi di TMW:

46 punti, il target di Gasperini è 48. Manca poco?”
Lo sappiamo e lo percepiamo anche. E’ stato un percorso fino ad oggi grandioso da parte della squadra. Guardando da dove siamo partiti è davvero qualcosa di straordinario. Sono felice. Oggi, dopo un primo tempo troppo lento, abbiamo cambiato l’input dei ragazzi della partita“.

Commenti sul secondo tempo?
Abbiamo provato a cambiare alcune situazioni tattiche, ma indipendentemente da questo è scoccato qualcosa nella testa dei ragazzi. Nell’intervallo ho cercato di stimolarli perché dovevamo fare meglio”.

Vorremmo vedere la tua mano destra che firma (il rinnovo, ndr)..
“La vedrete presto”.

Il primo tempo invece, cosa non ha funzionato?
Non è semplice trovare spazio quando giochi contro squadre che si chiudono nei 30 metri. Potevamo essere più veloci nel giro palla. Non è facile trovare i varchi giusti, poi siamo andati in svantaggio e in A quando succede non è mai semplice. Fare un secondo tempo del genere, amplifica il lavoro dei ragazzi e la loro bravura come atteggiamento”.

Chi ha giocato meno ha fatto bene.
Chi è entrato ha fatto la differenza in positivo. Questa è stata la chiave della gara”.