Raccontare la bellezza e l’unicità del massimo campionato di calcio italiano attraverso incontri e workshop con protagonisti, addetti ai lavori e celebrità del presente e del passato. E questo l’obiettivo del Festival della Serie A, la tre giorni che riunirà a Parma le massime espressioni del campionato italiano, il cui programma sarà svelato sul nostro sito, sull’app e su Radio Tv Serie A con RDS. Per l’occasione Parma si vestirà a festa per accogliere tutti i principali stakeholder del settore, alcuni dei più grandi campioni, allenatori, dirigenti che hanno scritto la storia del nostro Campionato, i direttori delle principali testate italiane che si occupano di sport, oltre ad influencer amati dai giovani, esperti di social media e attori e cantanti grandi appassionati e tifosi di calcio.

Organizzato da Lega Serie A, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Parma, il Festival sarà totalmente gratuito per tutti i tifosi e gli appassionati che potranno registrarsi a partire dai prossimi giorni sull’APP del Turismo del Comune di Parma – “Parma Welcome”. Tutti gli eventi, gli incontri e i workshop saranno ospitati in quattro locations prestigiose e ricche di storia: il Teatro Farnese, il Teatro Regio, il Palazzo del Governatore e il Laboratorio di San Paolo. In particolare verrà allestita una sala attrezzata al Ridotto del Teatro Regio che potrà contenere 180 persone, una sala nel Palazzo del Governatore con 160 posti a sedere e una nel Laboratorio di San Paolo con una capienza di 70 persone. L`Esperienza sarà totalmente immersiva e tutta raggruppata nel centro di Parma con tutti gli eventi ospitati nel raggio di 500 metri.

L’evento di apertura si terrà venerdì 7 giugno alle ore 15, a seguire si svolgerà, tra le altre, la riunione dell’Associazione delle Leghe Europee, con un grande spettacolo al Teatro Farnese che concluderà la serata del giorno inaugurale. Sabato tantissimi incontri e panel di approfondimento, i lavori apriranno alle 9.30 e dureranno fino alle 19, in serata Cena di Gala ai Voltoni del Guazzatoio. Il Festival si chiuderà domenica 9 giugno, con gli ultimi workshop e il pranzo al Laboratorio San Paolo. Sarà inoltre aperta per tutti e tre i giorni la mostra dedicata a Paolo Rossi, a cura della Regione Emilia-Romagna, al Laboratorio Aperto di San Paolo.