di francesco frosinone

Nell’anticipo della trentaseiesima giornata del campionato di Serie A il Frosinone è stato travolto dall’Inter sul campo dello Stirpe per 0-5. Un risultato iniquo per quello mostrato in campo dai giallazzurri, soprattutto nel primo tempo dove hanno creato varie occasioni da gol mettendo in difficoltà la difesa dei neocampioni d’Italia. La squadra di Inzaghi è passata in vantaggio con Frattesi al 18′ della prima frazione di gioco, per poi dilagare nella ripresa con Arnautovic, Buchanan, Lautaro Martinez e Thuram. In seguito a questa sconfitta, che ha interrotto la striscia positiva di sei risultati utili consecutivi, i ciociari restano fermi a quota 32 punti e negli ultimi due appuntamenti di campionato contro Monza e Udinese sono chiamati a portare a casa più punti possibili per raggiungere l’obiettivo salvezza.

Eusebio Di Francesco, nel post partita di Frosinone-Inter, ha analizzato ai microfoni di Dazn la sconfitta della sua squadra, come riportato da Tuttosport.

Il risultato è bugiardo rispetto a quello che abbiamo messo in campo, siamo un po’ scesi psicologicamente dopo aver preso gol. Abbiamo cambiato qualcuno per gestire anche le prossime partite, ci siamo disuniti. Loro sono la squadra più forte quando ripartono, sappiamo la loro forza. Siamo stati poco lucidi, dovevamo concretizzare di più anche sullo 0-0. Avremmo meritato un altro risultato al di là della forza dell’Inter. Abbiamo trovato solidità, prendere 5 gol dà fastidio. Ha dato forza ad una squadra libera mentalmente, è venuta qui a fare una partita diversa da quella precedente dal lato mentale e poi avevano tutti i riflettori addosso. E’ stato “penalizzante” perché loro erano liberi mentalmente, sta a noi concretizzare. Chi ha giocato a calcio sa che può succedere. Certe partite bisogna gestirle diversamente. 

Analizziamo la sconfitta, il Sassuolo ha vinto con l’Inter creando pochissimo facendo una partita totalmente differente. Sta a noi capire cosa è successo, una sconfitta è una sconfitta, 1-0 o 5-0 non cambia. Ovvio che non sono assolutamente contento ma il risultato è bugiardo. Osanniamo l’Inter per quello che ha fatto ma è andata difficoltà in fase difensiva per quello che abbiamo creato. Poi, se non facciamo gol che dobbiamo fare? Il Frosinone ha dimostrato di meritare la A, ha un pubblico fantastico, abbiamo mostrato coraggio giocandoci le partite. I risultati possono essere roboanti, dispiace ma fa parte delle caratteristiche di una squadra di giovani. Abbiamo fatto giocare più millennial in Europa“.