Manca poco alla fine di una stagione controversa e poi, per la Juventus, sarà tempo di riflessioni non solo sul nuovo tecnico ma anche in tema di acquisti e cessioni. Attualmente, la questione che richiede maggiore attenzione riguarda Gleison Bremer, il difensore centrale brasiliano e leader della retroguardia della Juve, decisivo per la corsa Champions con il suo colpo di testa nella partita di domenica scorsa contro la Roma. In particolare, si sta discutendo della clausola presente nel contratto del giocatore e attivabile dalla stagione 2025.

Bremer a fine dicembre ha prolungato di un anno il suo legame con la Vecchia Signora, fino al 2028, con ingaggio rimasto invariato a 5 milioni più uno di bonus. Per logica si pensava che il centrale brasiliano fosse il perno della difesa della Juve che vuole aprire un nuovo ciclo vincente. Il problema sono appunto le sirene inglesi della Premier League. Il brasiliano ex Torino è legato alla squadra bianconera da una clausola rescissoria dal valore di circa 60-70 milioni di euro ma il Manchester United, molto interessata al giocatore come riportato anche oggi sulle pagine dei Daily Mail, sarebbe disposta a pagare la clausola per assicurarsi il talento della Juve. Se arrivasse un’offerta intorno a quelle cifre, la dirigenza bianconera potrebbe decidere di rinunciare al suo talento.

LA CRESCITA DEL BRASILIANO

Bremer, il re dei colpi di testa con ben 13 gol a partire dal suo esordio in A nel 2019-20, mostrando il suo talento sul campo e conquistando la nazionale, ha catturato l’interesse dei maggiori club europei. La Juventus, avendo notato il suo cambiamento di status, non può ignorare il fatto che abbia giocato tutte e 34 le partite della Serie A dimostrando una costanza di prestazioni notevole. La Juventus ha preso in considerazione sia gli aspetti economici che quelli tattici riguardo a questo calciatore. Durante l’estate del 2022, la squadra ha speso 50 milioni di euro, tra soldi fissi e bonus, per strappare il difensore granata dalla concorrenza dell’Inter. Tuttavia, le valutazioni del difensore brasiliano di 27 anni sono aumentate. Nella stagione passata, Bremer ha giocato come difensore in una formazione a quattro e a tre, ma ha ottenuto le migliori performance come difensore centrale in un modulo a tre. Anche se non è ancora chiaro quale sarà la formazione tattica della Juventus nella prossima stagione, la capacità del giocatore brasiliano di adattarsi a diverse soluzioni è un fattore da non sottovalutare.

IL SOSTITUTO DI BREMER

Nel caso in cui Bremer dovesse partire, la Juventus cercherà di acquistare Riccardo Calafiori dal Bologna, finito da tempo nel mirino del ds Giuntoli. Il giovane classe 2002 è stato acquistato l’estate scorsa per quattro milioni di euro più bonus dal Basilea, ma il club svizzero riceverà il 40% di ogni futura cessione, a cui andranno detratti i quattro milioni di euro già incassati. A solo 21 anni, il calciatore cresciuto nell’academy della Roma, è diventato un elemento fondamentale per Thiago Motta, che potrebbe presto lasciare il ruolo di allenatore del Bologna e portare con sé anche Calafiori. L’allenatore pare avere già un accordo verbale con la Juventus e i bianconeri sarebbero interessati ad un pacchetto che comprenderebbe sia Motta che il difensore, che attualmente sta bene a Bologna ma sarebbe entusiasta di trasferirsi a Torino.