Nel penultimo turno del campionato cadetto il Catanzaro è uscito dallo stadio Libero Liberati di Terni con una sconfitta di misura. La Ternana, infatti, si è imposta sui giallorossi per 1-0 grazie al gol realizzato da Di Stefano al 78′. In seguito a questa sconfitta la compagine calabrese non potrà raggiungere il quarto posto, blindato dalla Cremonese che quest’oggi ha pareggiato nel big match del Tardini contro al Parma.

La quarta posizione avrebbe consentito alla squadra di Vivarini di qualificarsi direttamente alle fasi finali degli spareggi promozione. Tuttavia resta da incorniciare questa stagione del Catanzaro in Serie B , che da matricola si è rivelata la sorpresa indiscussa di questo campionato concluso con un sorprendente quinto posto. Nel prossimo turno, l’ultimo della regolar season, le Aquile affronteranno al Ceravolo la Sampdoria, compagine che parteciperà alla lotteria dei Play-off.

Credits Miriam Azzurra Tolomei

Nel post partita di Ternana-Catanzaro Vincenzo Vivarini ha analizzato la sconfitta della sua squadra nella penultima giornata del campionato di Serie B, come riportato da LaC News24.

“È stato un match complicato sin dall’inizio. A livello atletico abbiamo accusato queste gare ravvicinate, una cosa che avevo già notato durante gli allenamenti ma pensavo che si potessero recuperare energie. A causa del caldo oggi è andata in scena una gara di poco ritmo da parte di entrambe le squadre, ma noi non siamo stati bravi né in fase offensiva né in fase di non possesso. Si tratta di un match da archiviare. Da partita non traiamo nessun tipo di insegnamento. 

L’unica cosa che ci deve far capire è che dal punto di vista atletico non siamo perfetti e che andiamo incontro a diverse difficoltà. Noi siamo una squadra molto organizzata, ma quando veniamo meno in alcune situazioni e tendiamo a difenderci in zone basse gli avversari diventano pericolosi.  Sbagliando una minima cosa abbiamo preso gol. Bisogna cercare di dare più minutaggio a chi ha giocato poco. Erano tutti un po’ stanchi, Vandeputte ha un fastidio all’adduttore mentre Iemmello ha recuperato poco dalla partita di mercoledì”.