roma genoa probabili formazioni de rossi

Il tecnico della Roma, Daniele De Rossi, ha parlato ai microfoni di Dazn dopo il pareggio contro la Juventus. Queste le sue parole.

L’analisi del match.
“Abbiamo fatto un’ottima partita. Se penso e rifletto che 48 ore fa eravamo qui incerottati dopo una partita intensa, e poi hanno fatto una prestazione così in crescendo, posso solo che essere orgoglioso. I pareggi non ci fanno piacere ma sono orgoglioso di come giocano i ragazzi, di come si aiutano. Hanno voglia di arrivare all’obiettivo. Sono contentissimo dell’approccio, li ho ringraziati. Ci sono giocatori che hanno fatto 10mila minuti da quando sono arrivato. Abbiamo fatto una bella partita, loro sono forti. Va dato anche merito agli avversari”.

Sul cambio di Dybala.
“Ha sentito un fastidio all’adduttore. Dice che non è niente di grave ma vediamo domani o dopodomani. Valutiamo in questi giorni ma non dovrebbe essere niente di molto grave. Speriamo”.

Le scelte per la fascia destra.
“Sono soddisfatto di Dybala e di come si muove in mezzo al campo. Mi piacciono squadre con esterni a tutta fascia ma Paulo ha altre caratteristiche e devo sfruttarlo per quello che sa fare e dove può rendere al meglio. Ci abbiamo provato con il Verona e il loro terzino lo ha fatto stancare tanto. I nostri terzini spesso sono molto alti e gli danno la possibilità di andare più centrale”.

Sul secondo tempo che ha visto le squadre spezzate in due.
“Tutti e due volevamo vincere, c’erano occasioni da una parte e dell’altra. A noi non conviene allungare così le partite. Giocando area area vincerebbero loro. Siamo riusciti a chiuderli nella loro area negli ultimi minuti. Sono partiti forte nel secondo tempo. Quando subiamo un’occasione ci spaventiamo un po’, abbiamo un po’ di smarrimento ma invece dobbiamo aggrapparci a quello che sappiamo fare. A volte anche un po’ di stanchezza aiuta a fare le partite così più lunghe perché fai errori di stanchezza e si creano più contropiedi”.

Sulla sfida di Bergamo.
“Sì, questa partita verrà giocata tardissimo e probabilmente per l’Atalanta sarà una finale. Non possiamo permetterci di vedere cosa succederà quando saremo tutti in vacanza. La partita meritano di giocarla ma così lontano falsa tutto quanto. Non è colpa di nessuno, è successo quello che è successo ma ci fa fare calcoli diversi”.

Provare l’impresa contro il Leverkusen.
“Ci si crede come se fosse facile rendendoci conto che se pensiamo al campo, all’andata abbiamo fatto i primi 28 minuti dove abbiamo avuto un’occasione importante, abbiamo avuto una buona aggressività, abbiamo tenuto molto palla. Non dobbiamo avere fretta, sono solo 2 gol da recuperare. Ho chiesto consiglio ad Allegri e mi ha detto che si può fare gol anche al 60esimo. Abbiamo visto come giocano loro quando hanno spazi, non serve l’arrembaggio dal primo minuto. Dobbiamo essere intensi ma anche intelligenti sapendo che la partita dura tanto”.