Manca poco più di un giorno a Roma-Juventus, sfida che chiuderà la domenica di Serie A: dopo Daniele De Rossi, anche Massimiliano Allegri ha presentato la sfida dello Stadio Olimpcio. Ecco cos’ha detto il tecnico bianconero nella consueta conferenza stampa pre-partita.

Le parole di Allegri su Roma-Juventus

“Siamo vicini all’obiettivo e serve essere concentrati: finché non abbiamo la matematica certezza serve stare attenti perché il calcio riserva sempre delle sorprese. In trasferta non vinciamo da Lecce, vedremo se saremo in grado di tornare al successo anche se i ragazzi di De Rossi stanno facendo benissimo, al di là della sconfitta di giovedì contro il Bayer Leverkusen”.

Poi continua:

“I complimenti di De Rossi? Lo ringrazio, io ho giocato con suo papà nel Livorno, nel 1986. Alberto stava finendo di giocare, persona meravigliosa. Ha dato molto entusiasmo alla Roma, un po’ di spensieratezza, nonostante l’ottimo lavoro di Mourinho, ma la Roma aveva giocato due finali in due anni. Daniele è giovane, è agli inizi e può fare una bella carriera”.

Allegri e il punto sugli infortunati

“Domani mancheranno Alex Sandro, che non ha recuperato da un fastidio, e anche Yildiz: non si allena e non partirà per Roma. Weah ha fatto una buona partita, sta meglio, è più in fiducia e domani potrebbe giocare dall’inizio. Vlahovic? Abbiamo parlato, in settimana è stato bene e davanti ho scelte importanti anche a gara in corso“.