krause

Col pareggio al San Nicola di Bari, nel turno infrasettimanale di Serie B, il Parma di Fabio Pecchia ha ottenuto la promozione matematica in Serie A con tre giornate d’anticipo. I gialloblù sono tornati in massima serie dopo tre anni di purgatorio nel campionato cadetto. Nell’ultima stagione la squadra ducale ha letteralmente dominato il torneo di Serie B. Per l’allenatore del Parma, Pecchia, si tratta della terza promozione in carriera, dopo quelle ottenute con Hellas Verona e Cremonese, prossima avversaria degli emiliani in campionato. In occasione della sfida di domenica al Tardini i crociati riceveranno l’abbraccio dei loro tifosi e poi saluteranno il campionato di Serie B con il derby con la Reggiana al Mapei Stadium.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport il tecnico Fabio Pecchia ha parato della promozione in Serie A ottenuta col Parma in questa stagione, come riportato dal sito Parmalive.

 “Non ho dormito troppo, come si fa a dormire dopo aver vissuto un insieme di emozioni pazzesche? Il pareggio a Bari, gli abbracci nello spogliatoio, il ritorno a Parma, la festa dei tifosi che ci hanno aspettato sotto la pioggia e ci hanno accolto a Piazza Garibaldi tra cori e bandiere. Bellissimo. E’ stata la più difficile (delle altre due promozioni ndr), anche se magari non sembra così perché siamo stati in testa dall’inizio del campionato. Ma vi assicuro che il livello di questa Serie B è altissimo.

E in merito alla sua permanenza a Parma Fabio Pecchia ha dichiarato alla rosea: “Assolutamente sì. Mai avuto dubbi, mai pensato di andare via. Qui si può fare calcio come piace a me”.