tudor napoli de laurentiis

La Lazio giocherà contro il Monza alle 18.00 all’U-Power Stadium per proseguire la rincorsa Champions League. I biancocelesti hanno 4 punti di svantaggio sulla Roma e 2 sull’Atalanta (che però ha una partita in meno). Con l’arrivo di Tudor i capitolini hanno ripreso vigore e hanno inanellato vittorie pesanti, anche se resta la macchia della sconfitta nel derby e della sfida d’andata di Coppa Italia contro la Juventus. Il club adesso dovrà vincere contro i brianzoli e successivamente sperare che la Roma floppi contro la Vecchia Signora e l’Atalanta non faccia bottino pieno contro la Salernitana (già retrocessa). Il Monza ha perso il treno Europa a causa delle ultime partite, ma in casa vorrà sicuramente fare bella figura.

Fonte foto account Instagram SS Lazio

In conferenza stampa Igor Tudor ha presentato la sfida tra la Lazio e il Monza, match che si giocherà domani alle 18.00, come ha riportato CalcioMercato.com: “Domani sarà una partita difficile come tutte in serie A. Ognuno lotta per i propri obiettivi e noi dobbiamo partire subito forte per fare il massimo. Palladino lo conosco da bambino. Era in primavera quando io ero alla Juve. Era un ragazzo sveglio, curioso, che si interessava a tutto. Poi ha iniziato da poco questa carriera da allenatore e ha tanti aspetti affascinanti. Domani mi aspetto una gara difficile perché la sua squadra è tosta. Ogni partita è una battaglia a sé. Si lavora su cosa si può lavorare volta per volta. La solidità difensiva è legata anche a fattori di testa. Molto poi dipende dall’approccio degli avversari”.