sampdoria pirlo verre

Nell’ultimo turno infrasettimanale del campionato di Serie B la Sampdoria ha espugnato lo stadio Rigamonti-Ceppi, battendo il già retrocesso Lecco per 0-1. Grazie a questo successo i blucerchiati hanno riassaporato il gusto della vittoria dopo un mese esatto dall’ultima volta. La squadra di Pirlo, infatti, non vinceva una partita dal 1 aprile, quando si impose per 4-1 sulla Ternana allo stadio Luigi Ferraris di Genova. La vittoria della compagine ligure in quel di Lecco porta la firma di Manuel De Luca, che al 81′ ha realizzato il gol decisivo. Per l’attaccante classe 1998 si tratta del decimo centro in questo campionato, una rete pesante che ha consentito alla sua squadra di incassare tre punti d’oro in ottica Play-off.

Con la vittoria di ieri, mercoledì 1 maggio, la Samp è salita a quota 49 punti in classifica e negli ultimi due impegni della regolar season proverà a blindare la propria posizione nel lotto degli spareggi promozione. La Reggiana di Nesta (compagno di tante battaglie di Pirlo al Milan e nella Nazionale italiana) e il Catanzaro di Vivarini saranno i banchi di prova che dovranno affrontare Murru e compagni per poter ancora sperare in un immediato ritorno nel paradiso della massima serie, dopo una stagione di purgatorio nel campionato cadetto.

sampdoria allenamento
Foto twitter account Sampdoria Indonesia

In conferenza stampa Andrea Pirlo, tecnico della Sampdoria, ha analizzato la vittoria sul Lecco nel turno infrasettimanale di Serie B, come riportato da Telenord.

“Sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata, nel momento difficile siamo rimasti in partita e poi abbiamo sfruttato la superiorità numerica nel migliore dei modi. Dovevamo fare questa gara, giocando sulle seconde palle perché su questo campo è difficile fare qualcosa di diverso. Tutte le squadre venute a Lecco hanno fatto fatica, il campo è difficile e più piccolo: se non ti abitui e pensi di fare una passeggiata, torni a casa con le ossa rotte. Il Lecco ha giocato bene, quando giochi con la testa libera ti viene da provare qualcosa di diverso.

Ai nostri ragazzi l’abbiamo ricordato ed è stata così, il Lecco ha giocato alla morte per novanta minuti ed era giusto che fosse così. Anche chi ha giocato di meno ha fatto la sua parte, bravi a farsi trovare pronti i giocatori subentrati. L’obiettivo dei play off è lì, adesso abbiamo una partita molto importante. Domenica con la Reggiana ci giochiamo tutto. Classifica? Non dobbiamo fare la corsa su qualcuno, se vinciamo siamo dentro”.

Ad assistere al match casalingo contro la Reggiana ci sarà Sven Goran Eriksson, ex direttore tecnico dei blucerchiati. A tal proposito Andrea Pirlo ha dichiarato: “Sarà un piacere onorarlo a Marassi, speriamo di regalargli una vittoria”.