Prosegue il periodo nero del Palermo che, nel turno infrasettimanale del campionato di Serie B, è uscito sconfitto dal “Picco” di La Spezia per 1-0. A decidere la sfida tra la compagine ligure e quella siciliana ci ha pensato l’attaccante Giuseppe Di Serio, che ha trafitto Pigliacelli al 16′ del primo tempo. Con questa vittoria lo Spezia ha incassato tre punti pesanti in ottica salvezza, mentre per i rosanero questo è il secondo ko consecutivo, dopo quello contro la Reggiana nel turno precedente. La squadra di Mignani è a secco di vittorie da quasi due mesi. Ad aprile il Palermo ha incassato solo tre punti, frutto dei pareggi contro Sampdoria, Cosenza e Parma. Nonostante tutto però i siciliani restano al sesto posto, in piena zona Play-off, e in queste ultime due partite della regolar season dovranno difendere la posizione in classifica in modo da poter partecipare agli spareggi promozione.

Nel post partita di Spezia-Palermo il tecnico Michele Mignani ha commentato la sconfitta della sua squadra al “Picco”, come riportato da Mediagol.

La squadra ha reagito nel secondo tempo, probabilmente non sono stato bravo io a far capire il clima che c’era al ‘Picco’. Il Palermo di oggi non sprizza serenità da tutti i pori. Ogni volta che prendiamo un colpo lo subiamo. Il secondo tempo è stato molto spezzettato e non ci ha permesso di dare il ritmo. Ma è stata una gara equilibrata e decisa da un episodio. Una squadra che deve recuperare deve combattere su ogni pallone. Se poi l’arbitro non lo concede perché spezzetta il gioco e la squadra di casa si ferma e resta a terra, approfittandone, è normale ci sia nervosismo. Ma dovevamo trovare il modo di riprendere la partita”.