salernitana iervolino mertens

L’avventura della Salernitana in massima serie è terminata dopo tre stagioni. La a sconfitta di venerdì scorso al Benito Stirpe, in occasione del match contro al Frosinone, ha decretato la matematica retrocessione della squadra granata in Serie B. Tuttavia, dopo un campionato caotico, il club campano sta già programmando la prossima stagione in Serie B in modo da non commettere gli errori del passato. Il primo passo del presidente Danilo Ierovlino è ingaggiare un nuovo direttore sportivo, esperto anche sul mercato, a cui affidare il delicato compito di allestire una rosa competitiva per affrontare il campionato cadetto. Walter Sabatini, esperto dirigente tornato al club granata dopo l’esonero di Morgan De Sanctis, potrebbe rimanere nelle vesti di Direttore generale.

I nomi dei papabili Ds

In pole, come futuro Direttore sportivo della Salernitana, c’è l’attuale Ds del Frosinone, Guido Angelozzi. In teoria l’ex dirigente del Sassuolo sarebbe legato al club ciociaro da altri quattro anni di contratto. Tuttavia, secondo quanto riportato da TMW, Angelozzi potrebbe liberarsi dal Frosinone a fine stagione, tutto dipenderà anche dall’esito del campionato. Tuttavia l’attuale Ds dei giallazzurri non è l’unico nome sulla lista di Iervolino. Un altro nome che piace al presidente granata è quello di Mauro Meluso. attuale Ds del Napoli. Tuttavia dopo una stagione deludente sotto al Vesuvio l’ex attaccante del Messina potrebbe ripartire dalla Salernitana in quanto Aurelio De Laurentiis sarebbe intenzionato ad affidare la gestione tecnica del suo club a Giovanni Manna. Altri nomi caldi per il ruolo di Ds sono quelli di Daniele Faggiano, Sean Sogliano (attualmente all’Hellas Verona ndr) e l’ex capitano Francesco Montervino.

Capitolo allenatori

Mancano ancora poche settimane alla chiusura definitiva del campionato di Serie A 2023/2024 ma, oltre alla carica di Ds, la società della Salernitana sta lavorando anche per cercare un allenatore a cui affidare la squadra la prossima stagione per un immediato ritorno in massima serie. Il sogno sarebbe quello di Fabio Grosso, fermo dal mese di novembre, dopo essere stato esonerato dal Lione. L’eroe di Berlino 2006 vanta una certa esperienza nel campionato cadetto, avendo portato il Frosinone in Serie A nella scorsa stagione, in coppia proprio con Guido Angelozzi. In alternativa ci sarebbe il nome di Paolo Vanoli, attuale tecnico del Venezia con cui sta lottando per il salto di categoria.