Briegel: “Il Leverkusen non ha ancora perso, per la Roma non sarà facile vincere ma può farcela”

Hans-Peter Briegel, ex allenatore ed ex difensore con un passato anche in Italia con le maglie di Hellas Verona e Sampdoria, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TeleRadioStereo 92.7.

Che rapporto ha mantenuto con l’Italia?

    Amo sempre l’Italia, le squadre italiane stanno facendo bene in Europa. Non saranno più in Champions, ma in Europa League e Conference stanno facendo bene”.

    Che partita sarà Roma-Bayer Leverkusen di giovedì?

      Due settimane fa il Bayer Leverkusen è diventato campione e nelle ultime due partite ha raggiunto due pareggi negli ultimi minuti. Non giocano più come prima. Certo, il Leverkusen non ha mai perso una partita e l’ultima sconfitta è stata proprio a Roma. Per la Roma giovedì non sarà facile vincere, ma può farcela”.

      Il fatto di non aver ancora perso una partita può influire sui giocatori sotto il profilo della pressione?

        Il Bayer Leverkusen ha una rosa di 22 giocatori bravi, quando ne mancano due ce ne sono altri due che possono fare la differenza. Le altre squadre tedesche quest’anno hanno perso punti magari per via delle assenze, il Leverkusen no. In finale di Coppa di Germania il “mio” Kaiserslautern giocherà contro il Leverkusen, siamo in Serie B ma siamo in finale di Coppa: vorrei che la prima sconfitta del Leverkusen fosse in finale contro di noi, magari voi fate due pareggi e poi vincete ai rigori”.

        Che cosa accadrà al Leverkusen l’anno prossimo, con Xabi Alonso che resterà sulla panchina delle Aspirine?

          Il prossimo anno avranno lo stesso allenatore e probabilmente anche gli stessi giocatori, penso che possano puntare allo Scudetto un’altra volta. Il Bayern Monaco sta vivendo un momento non facile”.

          È stupito del rendimento di De Rossi sulla panchina della Roma?

            Guardo i risultati, la Roma di De Rossi sta facendo molto bene fino a questo momento. Sarà l’allenatore anche per la prossima stagione, è stata una bandiera della Roma e secondo me questa cosa è molto importante”.