Il Primo maggio, giorno dedicato alla festa dei lavoratori, la Serie B torna in campo con il turno infrasettimanale. Il big match della trentaseiesima giornata di campionato sarà la sfida del Ceravolo tra Catanzaro e Venezia, con fischio d’inizio alle ore 15:00. Le due squadre si trovano nei piani alti della classifica: i calabresi, guidati da Vincenzo Vivarini, occupano con grande merito la quinta posizione e, in quest’ultime partite della regola season, tenteranno il sorpasso sulla Cremonese in modo da qualificarsi alle fase finali dei Play-off. Mentre la squadra di Vanoli, attuale terza forza del torneo cadetto, in quest’ultimo scorcio di campionato si sta giocando la promozione diretta con il Como.

Nella gara di andata, disputatasi lo scorso 10 novembre in occasione della tredicesima giornata del campionato di Serie B, i lagunari si sono imposti allo stadio Pierluigi Penzo di Venezia per 2-1. In quell’occasione accadde tutto nel primo tempo: gli arancioneroverdi si sono portati in vantaggio grazie al rigore trasformato al 25′ dal bomber finlandese Pohjanpalo. I giallorossi acciuffarono il pareggio al 40′ grazie alla rete di Ghion, ma nei minuti di recupero della prima frazione di gioco il norvegese Johnsen realizzò il gol decisivo per la vittoria della sua squadra.

Nella gara di domani, mercoledì 1 maggio, il Catanzaro proverà a sfruttare al meglio il calore del pubblico di casa in modo da vendicare la sconfitta dell’andata e poter incassare i tre punti che gli consentirebbero di avvicinarsi al quarto posto. Gli uomini di Vivarini sono reduci da due pareggi consecutivi in campionato, ottenuti contro Cremonese e Pisa, un motivo in più per cercare di tornare al successo. ottenuto Dall’altra parte il Venezia cercherà di espugnare lo stadio Nicola Ceravolo per tornare a casa con una vittoria pesante che, in caso di non vittoria del Como contro il Cittadella, potrebbe regalarli la seconda posizione.

Credits Miriam Azzurra Tolomei

In conferenza stampa l’allenatore del Catanzaro Vincenzo Vivarini ha presentato il big match della trentaseiesima giornata di Serie B contro al Venezia, come riportata da LaCnews24.

“Le motivazioni potrebbero venir meno, questo non deve assolutamente succedere. Noi dobbiamo pensare a fare la prestazione, quello che ci permette di fare poi, alla fine dei conti, il risultato. Tre partite intense, giuste per il lavoro che dobbiamo fare. La prossima è molto stimolate perché troviamo la squadra che forse individualmente, sotto l’aspetto fisico, è la più forte del campionato. Sarà bello vedere giocare i loro due attaccanti e sarà altrettanto bello vedere come noi riusciremo a limitarli. 

La impostiamo come sempre, curando ogni minimo particolare su quello che dobbiamo fare in campo. Dobbiamo adattarci a questo tipo di partite, perché serve convincersi che ce la possiamo giocare con queste squadre, che ce la possiamo giocare con tutti. Con il Pisa è stata una prova playoff, contro una squadra che ha messo in campo tutto quello che poteva fare. La crescita passa da questo. È importante capire che saranno tutte partite così, dobbiamo adattarci”.