Il Venezia giocherà domani contro il Catanzaro, big match di questa giornata di Serie A. La squadra allenata da Paolo Vanoli ha intenzione di proseguire la strada tracciata contro la Cremonese e in questa importante partita ci saranno diversi spunti da prendere in considerazione. Il primo, su tutti, quello dei calabresi e della stagione ideale che stanno realizzando. Infatti ai nastri di partenza non ci si aspettava un cammino fluido e preciso e Vivarini ha ridato vigore ad un ambiente che per anni ha sofferto in Serie C. Il secondo fattore è la voglia del Venezia di primeggiare a tutti i costi dopo la pessima stagione realizzata lo scorso anno. I lagunari infatti adesso sono ai vertici della classifica e solo Parma e Como gli sono davanti. E proprio per questo che coi tre punti contro il Catanzaro e magari uno scivolone dei comaschi col Cittadella, le carte per la promozione diretta possono essere giocate nuovamente.

Foto Twitter account Venezia FC

In conferenza stampa Paolo Vanoli ha presentato la sfida tra il Venezia e il Catanzaro, match che si giocherà in terra calabra domani alle ore 15.00: Quando si gioca ogni tre giorni l’aspetto psico-fisico è importantissimo, c’è meno tempo per prepararci ma arrivati a questo punto le partite si preparano da sole. Affrontiamo un grande avversario che ha espresso un grande calcio anche quest’anno e vanno fatti i complimenti all’allenatore. Ho letto che ci sarà lo stadio pieno, anche per loro sarà una partita importante e noi ce la giocheremo come sempre. Sappiamo che la pressione ce l’ha il Como che è davanti, noi siamo stati bravissimi ad essere gli unici a tenere il loro passo e rimanere agganciati. Il calendario non lo guardo perché tutte le partite sono difficili. Sappiamo che è una trasferta molto importante nel nostro percorso, le ultime due gare contro Lecco e Cremonese ci hanno dato una spinta notevole. In Serie B non sai mai cosa può succedere, penso che sia molto equilibrato e bello per questo”.