Il Palermo giocherà contro lo Spezia il primo maggio nel turno infrasettimanale di Serie B. Rosanero che sono a caccia di punti playoff e spezzini che devono necessariamente conquistare l’intera posta in palio per togliersi dai bassi fondi della classifica. Rispetto ai bianconeri, i palermitani hanno una un divario enorme in rosa e infatti la graduatoria è lo specchio dei risultati. D’Angelo sta provando il miracolo sportivo, e se si va ad analizzare le ultime 5 partite lo Spezia ha recuperato punti alle avversarie. Questo però non è ancora bastato visto che la quota salvezza è 5 punti di distanza (quota 42 il Cosenza). Per questo motivo il Palermo dovrà dare il massimo per poter stroncare le possibilità dello Spezia di prendersi l’intera posta in palio.

Michele Mignani ha presentato la sfida tra il Palermo e lo Spezia, match che si giocherà allo stadio Picchi di La Spezia, come ha riportato MediaGol: Se deciderò di ricorrere al turnover visti gli impegni ravvicinati? L’intento è di schierare nell’undici titolare quegli elementi che godono di una condizione più brillante e sono in grado di offrire un contributo importante sul piano della fisicità, per opporsi al meglio alla forza dello Spezia. Credo che abbiamo già fatto vedere di avere le qualità per detenere il pallino del gioco. quando ho cambiato modulo negli ultimi dieci minuti contro la Reggiana la squadra si è persa. Al netto di quella fase finale e dei primi quindici minuti di match, la squadra ha fatto secondo me una partita giusta. Non è semplice lavorare sulla testa dei ragazzi, inutile nascondere che ci sono grandi pressioni ed aspettative e dobbiamo tirare fuori il meglio da ognuno di noi per reggere l’urto e venire a capo di questa situazione. Per vincere serve alzare il nostro livello, se in questo frangente non arrivano i risultati che vogliamo qualcosa evidentemente ci manca. Dobbiamo sgombraci la mente da tensioni e scorie e ritrovare fiducia. sull’impegno dei ragazzi garantisco, sono ragazzi intelligenti ed è ovvio che percepiscono la delusione dei tifosi”.