L’anticipo della trentacinquesima giornata del campionato di Serie B dell’Arena Garibaldi-Anconetani tra Pisa e Catanzaro è terminata in parità col risultato di 2-2. La squadra di Vivarini si è portata in vantaggio con i gol “lampo” di Pontisso e a quello di Ambrosino al 63′ della ripresa. I nerazzurri toscani sono rientrati in partita al 74‘ grazie alla rete di Moreo, che ha trafitto Fulignati sugli sviluppi di un corner. Al 81′ l’ex Marin, complice la sfortunata deviazione di Pompetti, ha realizzato il gol dell’ex che ha regalato un punto prezioso alla sua squadra di Aquilani. Col pareggio ottenuto nella trasferta di Pisa i giallorossi salgono a quota 57 punti e restano a sole tre lunghezze dal quarto posto, occupato dalla Cremonese. Mercoledì 1 maggio il Catanzaro affronterà allo stadio Nicola Ceravolo il Venezia nel big match del turno infrasettimanale.

Nel post partita di Pisa-Catanzaro il tecnico Vincenzo Vivarini ha analizzato il pareggio della sua squadra ottenuto all’Arena Garibaldi-Anconetani, come riportato dal sito Pianeta Serie B.

“È stata una partita bella, abbiamo trovato un avversario mai domo e con un’aggressività alta. In questo momento abbiamo bisogno di questi tipo di partite perché dobbiamo alzare intensità e cattiveria. Siamo stati bravi a tenere botta ad una squadra forte e ben organizzata, ci hanno attaccato con grande qualità. Noi comunque siamo stati attenti e diligenti perché sapevamo che avremmo trovato una partita di questi tipo. Siamo comunque contenti del punto. Avevamo superato la grande intensità del primo tempo però dobbiamo essere onesti e dire che il Pisa ha avuto molte più occasioni rispetto a noi. Adesso dobbiamo lavorare su questo tipo di parturite e su squadre che spingeranno al massimo. Le prossime partite avranno questa intensità e noi dovremo essere bravi a giocare sotto pressione, tenendo conto di dover migliorare. Questa partita farà scuola”.