Il Cagliari giocherà contro il Genoa nel posticipo di questa giornata di Serie A. Il Grifone è quasi salvo (manca solo la certezza matematica) e i sardi sono a caccia di punti per rispondere alla vittoria del Frosinone di ieri contro la Salernitana (retrocessa, ndr), mentre l’Udinese dovrà giocare contro il Bologna. Sarà una sfida dettata sicuramente dai risultati di questo fine settimana e i giocatori di ambe le squadre faranno di tutto per mantenere la calma, soprattutto nei primissimi minuti. L’anno scorso in Serie B queste due squadra hanno tirato il meglio e dimostrato di essere sul pezzo, soprattutto nei momenti più complicati. Il Cagliari ha dato tanto in quest’annata, ma ancora non è bastato per mantenere la Serie A e di conseguenza contro il Genoa servirà cattiveria e ferocia offensiva.

Foto Twitter account Cagliari Calcio

Claudio Ranieri ha presentato il match tra Genoa e Cagliari, come ha riportato CagliariPad: Siamo programmati mentalmente: ogni partita è decisiva. Ancora nulla è certo, affrontiamo una squadra che gioca bene e che si è salvata con largo anticipo, sappiamo cosa ci attende. All’andata abbiamo vinto 2-1 ma gli ultimi dieci minuti hanno avuto tante palle gol, conosciamo la loro forza. Il Genoa sa giocare a casa, ha ottimi giocatori, sa quando ripartire velocemente, poi supportata dal proprio pubblico. Sarà una partita che dovremo leggere molto bene. Il mister ha parlato dei singoli:Oristanio sta bene, sta bene anche Lapadula e deciderò all’ultimo. Makoumbou? Non mi è sembrato in flessione, ma quando sei chiamato a cantare e portare la croce non sempre tutto riesce, però ci faccio molto affidamento. Petagna? Non lascio nessuno indietro. Tra poco rientrerà anche Mancosu. Voglio averli tutti a disposizione per poter scegliere in serenità“.