La Lazio giocherà domani sera contro il Verona per poter riprovare ad avvicinarsi al quinto posto occupato dalla Roma. Attualmente la distanza tra le due romane è di 6 punti a favore dei giallorossi che in questo turno affronteranno il Napoli bisognoso di punti. I biancocelesti contro gli scaligeri (anche loro a caccia di punti) vorranno quindi dimezzare il gap (in caso di sconfitta del club allenato da De Rossi) e riaccendere le possibilità di entrare in Champions League. Il Verona ha alzato l’asticella dopo il mercato vendendo coloro che non avevano performato e tesserando calciatori che hanno riacceso le speranze di salvezza. Sarà una partita molto interessante questa all’Olimpico con le due squadre che regaleranno spettacolo a coloro che saranno sugli spalti e comodamente a casa alla TV.

Foto Twitter account SS Lazio

In conferenza stampa Igor Tudor ha presentato la sfida tra la Lazio e il Verona, come ha riportato SkySport: “Il bello è la disponibilità dei giocatori, li ho trovati tutti molto disponibili a non sbagliare nulla. In questo mese in allenamento non si è sbagliato nulla. Non sono sorpreso di martedì: penso che avevamo fatto meglio contro di loro alla prima vittoria con 5-6 allenamenti e senza molti nazionali. Per me era più difficile la prima, ma la cosa importante è sempre la strada che si sta percorrendo e la mentalità. Rimpianti? Ci sono sempre, bisogna sempre essere critici e autocritici. Io lo sono molto, altrimenti non si cresce. La vittoria di ieri della Roma? Tutte le gare pesano e sono importanti, ma non possiamo influire sugli altri. Inutile pensarci, mettiamo le energie per le nostre partite. Non ho posto obiettivi di classifica e non lo ha fatto neanche la società. L’obiettivo è quello di far bene tutte le partite, di solito ci sono delle differenze importanti tra le squadre, ma nel finale di stagione si annulla la differenza.”

tudor napoli de laurentiis

Il mister ha parlato dei singoli:Zaccagni può fare l’ala larga, può giocare esterno e anche dietro la punta. Per noi è un giocatore importante e ci è mancato tanto. Ha dimostrato la sua importanza negli anni passati alla Lazio, può darci una mano importante. Non giocherà dall’inizio, ma può entrare dalla panchina. Felipe Anderson lo valuteremo oggi, ieri ha corso con le scarpe da ginnastica. Ha subito un colpo ed è un giocatore fondamentale per noi. Isaksen? Si allena molto bene, è un giocatore sempre concentrato e lo vedremo oggi al lavoro”.