Nel primo anticipo della trentatreesima giornata del campionato di Serie A la Lazio ha espugnato lo stadio Luigi Ferraris sconfiggendo per 0-1 il Genoa. Protagonista della vittoria della compagine biancoceleste è stato il fantasista spagnolo Luis Alberto che, nel secondo tempo, è riuscito a trafiggere l’estremo difensore rossoblù Martinez. Grazie a questo successo i biancocelesti salgono a quota 52 in classifica e incassano tre punti fondamentali che gli consentono di rincorrere la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Vittoria che rappresenta anche una bella iniezione di fiducia per la Lazio in vista del match di ritorno delle semifinali di Coppa Italia, che si disputerà martedì 23 aprile allo stadio Olimpico di Roma.

Igor Tudor nel post partita di Genoa-Lazio ha analizzato la vittoria della sua squadra ai microfoni di Dazn, come riportato da Lazio News.

“Partita di qualità si può giocare meglio o peggio ma la mentalità deve esserci sempre perché ti dà coraggio ed altre cose. Abbiamo lavorato per la mentalità, bisogna andare forte quando si và sennò non si va. Prima era un tipo di calcio totalmente diverso stiamo accumulando durante gli allenamenti più intensità e giocare nello spazio, più profondità. Ci vuole sempre tempo perché arrivati in un certo livello di può andare avanti e poi tornare indietro, è un lavoro continuo. Mi è piaciuto il secondo tempo, ci siamo detti di cambiare qualcosa, siamo andati forte e abbiamo giocato praticamente solo noi nel primo tempo. Nel secondo abbiamo lasciato andare, è un campo in cui è super difficile vincere, è un bello stimolo per martedì. La ragiono che è sempre lontano, uno vuole essere sempre nella perfezione ma non esiste. Allora dobbiamo lavorare forte sulle cose che non ti sono piaciute, c’è sempre qualcosa da migliorare. Abbiamo vinto su questo campo in cui hanno vinto in pochi, ora testa a martedì con la Juve. Bisogna sempre essere positivi, devi trasmettere a club e tifosi che si può fare. 2-0 è difficile ma si può ribaltare, servirà una partita giusta ed eccezionale perché questo è il bello del calcio.