Il Palermo affronterà il Parma per dare un forte segnale alla tifoseria e alle squadre che stanno lottando per un posto nei playoff. I rosanero non hanno un periodo florido: nelle ultime 5 partite hanno totalizzato 5 punti, ma nelle ultime 4 i punti sono solo 2. Un crollo spaventoso questo dei palermitani che da una graduatoria ideale sono scesi nella parte bassa dei playoff (ma con un margine di 8 punti dalla nona posizione del Pisa). Una vittoria contro la capolista Parma potrebbe ridare vigore all’ambiente e il Palermo ha intenzione di trovare la svolta e di chiudere queste giornate in crescendo.

Michele Mignani ha presentato la sfida tra il Palermo e il Parma, big match di questa 34esima giornata di Serie B, come ha riportato Mediagol: “Uomini tra le linee? Ci sono giocatori di qualità in questo Palermo come Di Francesco, Insigne e Traorè che possono fare di poter fare questo ruolo, dipende dai momenti della partita. Dobbiamo essere bravi a capire quando forzare all’interno di una partita e quando essere un centrocampista puro. Modulo? I gol presi vanno analizzati, abbiamo preso un paio di ripartenze, dobbiamo essere più bravi. Ma nel complesso non abbiamo rischiato tantissimo. Credo che stiamo lavorando bene e miglioreremo ancora. Le squadre che arrivano in cima sono quelle che prendono meno gol. Vasic e Ranocchia? Non so quantificare giorni precisi, ma sono vicini entrambi a tornare a lavorare con il gruppo. Non ho vissuto un anno intero a Palermo, ma nell’arco di 38 giornate ognuno avrà i punti che meriterà di avere. I valori alla fine vengono sempre fuori. Nedelcearu? Per me sono tutti potenziali titolari, non c’è un sostituto dell’altro. Senza Lucioni ha giocato lui, non posso schierare tutti ma hanno tutti dimostrato di poter fare bene”.