lazio fabiani mercato pirola

La complicata stagione della Lazio sta volgendo al termine. Dopo il secondo posto ottenuto nel campionato scorso la squadra capitolina non è riuscita a ripetersi e a farne le spese è stato il tecnico toscano Maurizio Sarri, il quale ha presentato le dimissioni il mese scorso. Al suo posto è stato chiamato sulla panchina biancoceleste Igor Tudor che in queste prime parti ha raccolto solamente due vittorie in Serie A contro Juventus e Salernitana. Tuttavia il tecnico croato ha perso il match di andata delle semifinali di Coppa Italia contro i bianconeri e il derby della Capitale contro i rivali della Roma.

Il futuro non sembra sereno in casa Lazio, dal momento che due pilastri della rosa come Luis Alberto e Felipe Anderson hanno annunciato nei giorni scorsi la volontà di lasciare il club a fine stagione. Intervistato dai microfoni di ‘Radiosei’ il Ds della Lazio Angelo Fabiani ha parlato della scelta di Tudor e delle situazioni dei due calciatori, come riportato dal Corriere dello Sport.

A nostro parere (Tudor ndr) ha fatto uno straordinario lavoro a Verona e a Marsiglia e ci ha dato più che l’impressione di essere un elemento in grado di iniziare un progetto valido per la società. Sapevamo che aveva un modo diverso di interpretare il calcio e stiamo rivedendo il nostro scouting perché ci sono richieste diverse rispetto al modulo di Sarri. Quella di Luis è un’uscita estemporanea ma tipica del ragazzo. Nulla di particolare”.

Capitolo Felipe Anderson

Mentre sulla vicenda di Felipe Anderson il dirigente laziale ha dichiarato: “Ho fatto di tutto per trattenerlo, ma quando ci si trova di fronte a scelte di famiglia non c’è niente da fare. Lui è andato al Palmeiras e ci ha rimesso dei soldi rispetto a quanto gli aveva offerto la Lazio, ha messo al centro del progetto la famiglia. Chapeau ad Anderson, persona straordinaria, si è comportato da uomo. Non ha mai sollevato problemi né alla Lazio né in altre società. È il figlio che tutti vorrebbero”.

Rinnovo di Zaccagni

L’unica nota positiva nel club di Claudio Lotito, in questo momento di addì e incertezze, è il rinnovo di Mattia Zaccagni. L’esterno classe 1995, che in questa stagione ha realizzato cinque gol e un assist in 31 presenze stagionali e sembra pronto a proseguire la sua avventura nella capitale. In merito al rinnovo del numero 20 biancoceleste Fabiani ha così parlato ai microfoni di Radiosei: “Con Zaccagni c’è stata una stretta di mano, abbiamo lavorato fino a tarda notte con il presidente Lotito. Devo dire una cosa a favore di questo ragazzo: ci teneva tantissimo a rimanere alla Lazio. Noi vogliamo gente così mentalizzata, che vuole dare tutto per questa società”