felipe anderson

Con gli addii sicuri di Felipe Anderson e Luis Alberto a fine stagione, il mercato della Lazio ha bisogna di una forte e decisa accelerata. Igor Tudor ha preso il posto di Maurizio Sarri, ma la squadra ancora non girà come vorrebbe l’ex difensore della Juventus.

Proprio per questo si iniziano a fare diversi nomi per cercare di rendere competitiva la rosa all’allenatore croato ed inseguire un posto in Champions League per la prossima stagione. L’assenza del brasiliano (direzione Palmeiras), e dello spagnolo saranno difficile da mandare giù, adesso bisognerà guardare al futuro e cercare profili giovani e giocatori che hanno esperienza in Serie A.

Proprio per questo uno dei primi nomi della lista è quello di Antonin Barak della Fiorentina, già accostato proprio alla Lazio nel corso delle passate settimane e per il quale servirebbe un investimento da una decina di milioni di euro. L’altro nome è quello di un ragazzo appena 18enne, in forza al Celtic di Glasgow, ovvero Rocco Vata.

In questo caso il costo del cartellino sarebbe 0, ed anche lo stipendio che chiedere il ragazzo è flessibile e gestibile per le casse di Claudio Lotito. Un prospetto interessante che potrebbe iniziare ad esplodere a Roma, con accanto Immobile e Zaccagno.

Anche se l’esterno italiano potrebbe essere il terzo partente del mercato della Lazio, che sarà in piena rivoluzione durante l’estate. Anche in questo caso sull’esterno laziale potrebbe esserci dietro la Juventus, che dopo aver mollato il colpo per Felipe Anderson, accasatosi in Brasile, potrebbe tornare all’attacco proprio per il nazionale italiano.

Questo sarà un anno di cambiamenti e di rinascite per diversi squadre, ma sopratutto per questa Lazio che oltre agli addii dei due fantasisti, dovà cercare di trovare l’accordo per il rinnovo di Zaccagni e di Ciro Immobile. Proprio l’attaccante, se non si dovesse trovare un accordo, potrebbe salutare a zero, e magari accasarsi ad una diretta avversaria per la corsa alla prossima Champions League.