fiorentina allenatore italiano

La gara tra Fiorentina e Genoa si è concluso col risultato di 1-1. Ikone nel secondo tempo ha risposto alla rete di Gudmundsson nel primo. Al termine del match, il tecnico dei viola, Vincenzo Italiano, è intervenuto in conferenza stampa per commentare la partita: “La classifica richiedeva che ottenessimo qualcosa di diverso oggi. Dovevamo cercare di migliorare e risalire. Abbiamo avuto situazione per poterla vincere anche in maniera sporca, ma le rotazioni e la stanchezza hanno influito. Kayode scontento? Mi fa piacere che lo dica, poteva fare di più, ma è un segno di maturità da parte sua. Davanti bisogna essere più veloci e concreti, dobbiamo crescere. Ci prendiamo l’aspetto positivo, ovvero che siamo riusciti a recuperarla e qualche mese fa non saremmo stati capaci. Ora però testa alla Conference”.

Italiano prosegue: “Fisicamente stiamo bene, dobbiamo migliorare nella velocità della circolazione e riempire l’aria in maniera più efficace. Mi ha fatto piacere l’invito della Curva per esserci allo stadio giovedì, mi auguro sia recepito. Avremo bisogno della spinta della gente. Io conosco i ragazzi e se sentono la spinta possiamo fare grandi cose. In Serie A non  sono contento di essere sceso dal quarto al decimo posto. Però la squadra ha maturità e mi auguro venga fuori in questi ultimi due mesi e mezzo”.

Italiano parla poi del fattore mentale: “Questo è uno degli aspetti più difficili del mestiere, tenere sempre alta la concentrazione. Ora ci sarà da pensare immediatamente al dopo, cioè a giovedì. Da questo punto di vista i ragazzi sono maturi, noi penseremo alla partita decisiva dell’anno che in questo caso sono i quarti di ritorno. Serve anche chi subentra. Avremo bisogno di tutti in queste partite”.