chiesa roma

La stagione di Federico Chiesa è ricca di pochi alti e tanti bassi. Ci si aspettava tanto da lui in chiave azzurro e i tifosi della Juventus si aspettavano un’annata molto diversa e più ricca di soddisfazioni. In 27 partite in Serie A il classe 1997 ha realizzato 7 gol e 2 assist, bottino avaro rispetto alle enormi qualità del giocatore. Cosa non sta funzionando in Chiesa? Sicuramente la tattica e il fatto che non completa le partite. Infatti sono solo 5 le partite completate dal giocatore e spesso è il primo ad uscire dal campo nelle varie sostituzioni. A spiegare l’atteggiamento del giocare della Juventus è stato Maurizio Romei a Calciomercato.com, ovvero il primo presidente di Chiesa quando vestiva la maglia della Settignanese: Io e Federico ci sentiamo settimanalmente, è rimasto un ragazzo eccezionale, pur crescendo è rimasto attaccato anche alle origini. Non è stata una buona stagione, ne è cosciente di questo, pur essendo stato abituato ad “obbedire” a quello che dice l’allenatore, lui lo segue sempre ma chiaramente non è il suo ruolo.”

Juventus Chiesa
Foto ufficiale dall’account della Juventus su X

“Sono sempre il primo cambio!” queste sono state le parole che il giocatore ha espresso dopo l’uscita dal campo contro il Torino. Una vera e propria situazione spinosa questa per i dirigenti della Juventus che potrebbero ritrovarsi con un caso spinoso in estate, dopo l’Europeo dell’Italia. Il valore di Chiesa è di 40 milioni di euro e gli estimatori del calciatore attendo questa evoluzione in casa bianconera.