La storia che lega Giovanni Manna alla Juventus è ormai arrivata ai titoli di coda. 

A seguito del suo accordo con il Napoli, dove ricoprirà il ruolo di direttore sportivo a partire dal 1° luglio con un contratto di cinque anni, Manna ha cessato i suoi compiti operativi con il club bianconero. 

Non è passata inosservata la sua assenza ieri in tribuna per il derby della Mole, vista come una chiara indicazione della partenza di quello che è stato l’aiuto di Cristiano Giuntoli sul mercato dalla scorsa estate. Lo stesso direttore del dipartimento sportivo ha chiarito, prima della partita contro il Torino, che si sta cercando attivamente la soluzione migliore nel rispetto della società. “Con Giovanni stiamo parlando ogni giorno per capire il suo percorso nel rispetto del nostro club”, ha dichiarato Giuntoli ai microfoni di DAZN. 

MANNA-JUVE, VERSO LA RESCISSIONE

Come riportato dall’edizione odierna di Tuttosport, la dirigenza bianconera sta cercando la soluzione migliore per il club. 

Per questo motivo non sarebbe da escludere l’anticipata rescissione del contratto di Manna, ormai sempre più fuori dai progetti futuri della Vecchia Signora. Arrivato alla Juve nel 2019 dal Lugano, ha ricoperto il ruolo di direttore della Primavera bianconera e poi della Next Gen, fino alla promozione in prima squadra a metà della scorsa stagione.

Chi erediterà il suo posto? Si pensa al nome di Gianluca Pessotto per supportare ancora di più Massimiliano Allegri, come avvenne già la scorsa stagione dopo l’inibizione di Federico Cherubini.