sampdoria pirlo verre

La Sampdoria esce sconfitta dal confronto col Sudtirol valido per la trentatreesima giornata di Serie B. Dopo un primo tempo giocato a ritmi elevati, con la squadra di casa che ha sfiorato più volte il vantaggio, gli altoatesini hanno espugnato lo stadio Luigi Ferraris di Genova grazie al gol di Fabian Tait realizzato nei primi minuti della ripresa. Si ferma dunque la striscia positiva dei blucerchiati, che nell’ultimo mese avevano raccolto ben cinque risultati utili consecutivi che gli avevano portati in zona Play-off. Nonostante la sconfitta, però, la Samp resta nel lotto degli spareggi promozione e la prossima settimana, nel derby ligure con lo Spezia, cercherà di ritornare alla vittoria in modo da lasciarsi alle spalle la sconfitta odierna.

Nel post partita di Sampdoria-Sudtirol Andrea Pirlo ha analizzato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta della sua squadra.

“L’avevo detto prima della partita che sarebbe stato importante avere qualità negli ultimi metri, abbiamo avuto tante situazioni che potevamo sfruttare meglio ma è mancata la scelta giusta nel momento giusto e abbiamo sprecato delle occasioni per poter andare fare gol. Non è stata una bella partita, abbiam fatto fatica. Già nel primo tempo non siamo andati con l’atteggiamento aggressivo che avevamo preparato e abbiamo lasciato troppo spazio tra le linee ai loro giocatori e rompevamo poco la linea con i difensori. Tante volte ci trovavamo con tre centrali con un attaccante e quindi avevano più palleggio di noi. Peccato perché era una buona occasione per allungare.

De Luca ha fatto una scivolata e ha girato male il piede. Peccato perchè è un giocatore che ci sta dando tanto in questo periodo che Borini non ha ancora i 90 minuti nelle gambe, anche se oggi ha messo benzina dentro però si vede che non è ancora brillantissimo. Era comunque una partita da far meglio perchè sapevamo di affrontare una squadra tosta, l’avevamo già incontrata due volte quest’anno, sapevamo il tipo di partita che andavamo a fare ma purtroppo siamo ricascati nei soliti errori.

Oggi ci è mancata un po’ di convinzione. Abbiamo aspettato la partita invece di aggredirla e il caldo non deve essere un’attenuante perchè il caldo c’era anche per loro. La partita è stata interpretata male e quando non riesci a fare gol le idee si appannano e si diventa meno lucidi. Adesso analizzeremo questa gara e ci rifaremo nella prossima”.