Grande successo dell’Atalanta in quel di Afield Road, che si aggiudica il match di andata dei quarti di finali di Europa League sconfiggendo il Liverpool per 0-3. Protagonisti dell’incontro sono stati Scamacca, autore di una doppietta, e Pasalic nei minuti finali. Successo importante per i nerazzurri che la settimana prossima scenderanno in campo davanti a Bergamo forte di un vantaggio considerevole.

La cronaca della partita

Inizia a livelli altissimi il match dell’Anfield tra Liverpool e Atalanta valido per il primo atto dei quarti di finale di Europa League. Dopo soli tre minuti di gioco la squadra di Gasperini sfiora il vantaggio: De Roon disturba Elliot e il pallone termina sui piedi di De Keteleare, bravo a tenerla in gioco. Successivamente L’ex Milan pesca Pasalic nell’area piccola che calcia di prima intenzione ma Kehller si salva con la faccia. Dopo il sospiro di sollievo il Liverpool si riorganizza e attacca in contropiede. Al 5′ Gakpo serve sulla sinistra Nunez il quale entra in area e calcia forte col mancino ma Musso si salva in due tempi. Padroni di casa nuovamente pericolosi appena un minuto dopo con Mac Allister. Il centrocampista argentino, sugli sviluppi del corner, riceve palla a rimorchio calcia botta sicura spedendo il pallone sopra la traversa. La gara prosegue a ritmi elevati con rapidi capovolgimenti di fronte: i Reds si affidano alla costruzione dal basso mentre gli orobici pressano alto in cerca del varco giusto. Al 12′ Zappacosta dalla sinistra innesca De Ketelaere che di tacco apre subito per Koopmeiners che calcia in porta ma il suo tiro viene murato da Scamacca. Liverpool pericoloso al 15′: Jones innesca Nunez che si presenta a tu per tu con Musso e prova a superarlo con il pallonetto mandando il pallone fuori.

Foto twitter account Atalanta

Dopo un quarto d’ora intenso i ritmi si abbassano ad Anfield Road con l’Atalanta che continua a pressare alto mentre il Liverpool si affida al palleggio per cercare di scardinare la difesa avversaria. Con le azioni non si passa e al 25′, in seguito ad un fallo di Hien ai danni di Nunez, Elliot ci prova da calcio di punizione ma il suo tiro a giro si infrange sulla traversa. Al 28′ sale in cattedra Jones che prova ad emulare Elliot con il tiro a giro, spedendo la sfera sopra la porta difesa da Musso. Verso la mezz’ora i nerazzurri bergamaschi abbassano il baricentro e la squadra di Klopp ne approfitta per guadagnare campo. Tuttavia l’Atalanta riesce al 38′ a portarsi in vantaggio grazie a Scamacca: l’ex attaccante di Sassuolo e West Ham riceve palla da Zappacosta e trafigge Kehller col piatto spedendo la palla all’angolino basso. Nei minuti finali prova a reagire il Liverpool ma l’Atalanta riesce a difendere il vantaggio e nel finale della prima frazione di gioco Koopmeiners si divora il gol del raddoppio calciando addosso all’estremo difensore dei Reds. Le due squadre vanno a riposo col risultato di 0-1 in favore della squadra di Gasperini.

Secondo tempo

Rientrati dall’intervallo Klopp effettua una tripla sostituzione lanciando in campo Szoboszlai, Salah e Robertson al posto di  Jones, Elliott e Tsimikas. Ritmi alti anche nella ripresa con l’Atalanta galvanizzata dal vantaggio che continua a mantenere alta la pressione. La prima occasione del secondo tempo però è del Liverpool che sugli sviluppi di un corner Van Dijk cerca l’incornata vincente ma non impatta bene la sfera sprecando l’occasione. La reazione degli orobici arriva al 54′ con Koopmeiners che ci prova col mancino ma Kelleher riesce a bloccare la sfera. I padroni di casa attaccano in cerca del pareggio con Salah che che prima viene murato da De Roon e successivamente da Musso procurandosi un calcio d’angolo. Dalla bandierini Robertson pesca Van Dijk ma il portiere nerazzurro riesce a disinnescare anche questo tentativo. Al 57′ Nunez viene servito da Gakpo ma calcia alto sprecando la terza occasione in pochi minuti. Al 60′ l’Atalanta trova il raddoppio grazie al sinistro al volo di Scamacca che realizza la sua doppietta personale e manda in delirio gli oltre due mila tifosi bergamaschi presenti all’Anfield.

Foto twitter account Atalanta

I nerazzurri galvanizzati dal raddoppio viaggiano sulle ali dell’entusiasmo sfiorando il tris al 64′ con Koopmeiners che però sbaglia il diagonale spedendo fuori il pallone. Il Liverpool si riorganizza per rientrare in partita ma l’occasione più ghiotta la trova al 77′ con Gomez che ci prova con un tiro insidioso che però Musso riesce a neutralizzare. Al 79′ Salah trova il gol del 1-2 che riesce a far gonfiare la rete e ad accorciare le distanze. Tuttavia il direttore di gare, grazie all’intervento del Var, annulla la rete realizzata dall’attaccante egiziano. Il finale di gara è a dir poco incandescente. Scamacca al 81′ sfiora la tripletta ma il tris lo realizza Pasalic tre minuti dopo ribadendo in rete il tiro di Ederson respinto da Kelleher. Il Liverpool tenta il tutto per tutto ma Musso riesce a salvare il risultato respingendo i tentativi di  Robertson, Luis Diaz, Szoboszlai e Diogo Jota. L’Atalanta espugna l’Anfield e torna in Italia con un vantaggio importante in vista della gara di ritorno, che si disputerà al Gewiss Stadium di Bergamo il 18 aprile.