fiorentina cukaricki

La Fiorentina ha impattato 0-0 contro il Viktoria Plzen nel match valido per i quarti di finale di Conference League. Un pari avaro di azioni e quelle create non sono state sfruttate al meglio, o per meglio dire non sono state create al meglio. Lo 0-0 è figlio di una vera e propria voglia di gioco da ambo le parti, ma la differenza la dovevano fare gli ospiti essendo la squadra più forte in campo. La differenza tra Viktoria Plzen e Fiorentina è netta e a favore della viola, ma questo sul campo non è stato realizzato. Un vero peccato per i tifosi gigliati che hanno raggiunto la città ceca per vedere poi una partita di “allenamento”. Si spera che al ritorno al Franchi ci sia più mordente e più fame da parte della Fiorentina.

Foto twitter account ACF Fiorentina

Vincenzo Italiano ha analizzato a SKY Sport, come ha riportato FiorentinaNews lo 0-0 tra Viktoria Plzen e Fiorentina, match d’andata valido per i quarti di finale di Conference League: “L’obiettivo tutte le volte che si inizia fuori casa è ottenere un risultato positivo, che permette di dare senso alla gara di ritorno. Da questo punto di vista ci siamo riusciti, poi dovevamo fare qualcosa in più negli ultimi metri anche se non avevamo di fronte una squadra di sprovveduti. Si chiudono benissimo, riescono a non concederti spazio, in qualche situazione potevamo fare diversamente ma si gioca sui 180 minuti. Area vuota? Quando mandi tanti uomini in area nella gara d’andata rischi di concedere il fianco all’avversario, abbiamo preferito avvolgere e non rischiare. Abbiamo avuto poche occasioni ma in Europa bisogna ragionare sulla doppia sfida.”