L’avventura di Eugenio Corini a Palermo sembra essere giunta al termine, in quanto il City Football Group sta valutando l’ipotesi di esonerare il tecnico dopo la pesante sconfitta in rimonta contro il Pisa.
Si sta andando verso una risoluzione reciproca del contratto che lega il tecnico bresciano alla squadra siciliana, ma c’è anche una corsa contro il tempo per trovare un sostituto adeguato che non sia solo una soluzione di ripiego. Con ancora sette turni da giocare in Serie B e la squadra rosa in lotta per la promozione attraverso i playoff, il club vuole affidare la panchina a qualcuno che possa guidare i siciliani, anche per il prossimo anno. Quindi, secondo quanto riportato da Sportmediaset, la sfida è tra due campioni del mondo: da una parte, Fabio Grosso e dall’altra, Gennaro Gattuso.

GROSSO IN POLE POSITION MA L’EX LIONE TEMPOREGGIA

Tra i due Fabio Grosso è in pole position per sostituire Corini in panchina ma, nonostante le trattative siano ben avviate, oggi l’ex bianconero sembra aver fatto marcia indietro.  L’ex tecnico del Lione, dopo un grande ottimismo iniziale, temporeggia prima di dare una risposta definitiva al club ma al momento tutto fa pensare che sarà negativa perché non vorrebbe subentrare a stagione in corso, con sette gare ancora da disputare più gli eventuali playoff di Serie B, preferendo aspettare la fine del campionato a giugno.Inoltre resta ancora da decidere se sarà un contratto di un anno e mezzo o di due anni e mezzo, fino al 2026, quello che legherà Grosso al Palermo.
Sono ore calde di valutazione per il club siciliano, alla ricerca di un sostituto dopo la partenza ormai certa del tecnico di Bagnolo Mella.