Uno scontro diretto dal sapore di Europa: i tre punti vanno alla Lazio che approfitta di un momento di flessione del Torino e segna due gol in cinque minuti. Granata che fanno la partita ma non concretizzano.

Cos’è successo fra Torino e Lazio

Il match all’Olimpico Grande Torino inizia con la squadra di casa a percussione verso la porta di Provedel: i granata fanno la partita, annientando ogni possibilità di gioco da parte della Lazio. I biancocelesti sembrano spenti, a tratti assenti, a subire passivamente le belle trame della squadra di Juric. I granata arrivavano da prestazioni importanti, con numeri impressionanti, dietro solo al PSG ed Inter. Il primo tempo finisce senza reti ma con il Torino che crea diverse palle gol. Una fra tutte quella di Sanabria che colpisce il palo dopo il cross di Bellanova, migliore in campo.

Al ritorno dagli spogliatoi, il Torino torna a fare la partita come il primo tempo ma la Lazio cambia marci e in cinque minuti mette a segno due gol. Il primo arriva al 51′, alla prima azione pericolosa biancoceleste. Guendouzi raccoglie palla dalla sinistra e batte con il diagonale Milinkovic-Savic. Al 56′ poi ci pensa Cataldi che approfitta di una disattenzione del Torino, Guendouzi mette in mezzo, Luis Alberto fornisce un assist vincente al numero 32 che batte rasoterra il portiere granata. Entrambe le reti arrivano anche dai piedi del numero 10 biancoceleste, che si dimostra fondamentale nel gioco di Sarri. Lazio in 10 dal 79esimo con la doppia ammonizione di Gila. Occasione sprecata per il Torino che gioca un buon calcio ma non riesce a concretizzare.

La classifica e i prossimi impegni

Con questa vittoria, la Lazio arriva a 40 punti in classifica e rimane aggrappata al treno Champions mentre il Torino staziona a quota 36, con il sogno Europa sempre in mente e come obiettivo da raggiungere. I prossimi impegni vedranno i granata impegnati all’Olimpico contro la Roma mentre i biancocelesti se la vedranno contro la Fiorentina.