bologna salernitana probabili formazioni

Prima della partita che vedrà il Verona sfidare il suo Bologna, Thiago Motta sottolinea che sente moltissimo l’affetto dei tifosi, i quali hanno addirittura firmato una petizione per cercare di farlo rimanere. Lui rimane coi piedi ben piantata a terra e sottolinea l’importanza della partita contro la squadra di Baroni.

La partita tra il Bologna di Thiago Motta ed il Verona, che ha fermato anche la Juventus, aprirà la 26esima giornata di Serie A. Gli emiliani vorrebbero scavalcare l’Atalanta portandosi momentaneamente al quarto posto, in zona qualificazione Champions League. Il Verona, invece, vorrebbe continuare la sua rincorsa alla salvezza con un’altra grande prestazione, per uscire dalla zona calda della classifica.

Ecco le parole di Thiago Motta, come riportato anche da TuttoMercatoWeb:

L’allenatore ha iniziando parlando delle dichiarazioni di Baroni, che elogiato il grande calcio messo in scena dai rossoblù, proclamandolo il più bello d’Italia. I gialloblù, così come gli emiliani hanno un’identità precisa di gioco:

“Condivido, e inoltre il Verona è in forma. Ho grande rispetto per Baroni che considero un grande allenatore e che attualmente ha una squadra davvero difficile da affrontare. Sono in un buon momento, reduci dal pareggio con la Juventus e non ho mai visto una squadra metterli davvero in difficoltà”.

orsolini bologna lecce
Orsolini, autore di una doppietta nel 4-0 del Bologna ai danni del Lecce

“Il Verona sa chiudersi ma non solo: quando vanno in avanti lavorano in gruppo, e credo che non ci aspetteranno nella costruzione dal basso. Dovremo essere bravi a costringerli ad abbassarsi, essere attenti alle ripartenze e giocare molto bene. Siamo pronti a fare una grande prestazione, credo che sarà una bella partita”.

I tifosi di Bologna, hanno messo su un piedistallo Thiago Motta, dopo il bellissimo campionato che stanno facendo gli emiliani. Alcuni hanno anche creato una petizione per farlo restare sulla panchina. L’ex Inter, però, nicchia e riporta l’attenzione al match, con uno sguardo al futuro:

“Ringrazio tantissimo i tifosi per il loro affetto e in particolare Giovanni Bertelli. Sono però sicuro che loro come noi pensano a domani, a fare una bella prestazione contro il Verona. Non sono solo un professionista, sono umano. Io non penso di meritarmi tutto questo, ma sono grato a tutte queste persone. In tutte le decisioni che prendo influiscono anche le mie emozioni”.