Frenkie De Jong ha animato la consueta conferenza stampa della vigilia. Le parole dell’olandese hanno voluto precisare innanzitutto la sua situazione di mercato, piuttosto che parlare subito della gara di domani.

La verità è che ultimamente sono un po’ arrabbiato per tutto ciò che la stampa scrive. Vengono scritte molte cose che non sono vere e non riesco a capirne il motivo. Alcuni giornalisti dicono cose non vere, delle bugie, e non so perché non vi vergogniate a dire determinate cose. Mi sto irritando un pò. Parlate molto del mio contratto, della mia situazione, dell’ingaggio. Ma c’è molto fumo, ci sono molte bugie. Fate delle cifre che sono molto lontane dalla realtà, è stata inventata una storia non vera. Sono molto felice al Barcellona, ho sempre detto che è il club dei miei sogni. Spero di continuare a giocare qui per molti anni. Io so che scrivete cose non vere perché sono il protagonista di queste chiacchiere. Credo che lo facciate anche con altri giocatori. Non ho la sensazione che questa cosa cambierà, ma credo che dovreste farlo. State inventando cose che non sono la verità…”.

Insomma, l’introduzione al match contro il Napoli non poteva essere meno polemico. Il centrocampista del Barcellona poi ha spiegato come la squadra arrivi a questo Ottavo.

Siamo molto carichi perché sono due anni che non arriviamo a questa fase, c’è gran voglia di scendere in campo. Il Napoli ha una squadra molto forte, con giocatori di massimo livello. Sono i Campioni d’Italia e hanno molta qualità. Stanno facendo più fatica quest’anno in campionato, ma sono arrivati agli ottavi di Champions League e quindi sarà sicuramente una partita difficile…”.

De Jong non nasconde una certa ammirazione per Kvaratskhelia.

E’ un giocatore di livello altissimo, fa la differenza, ha l’uno contro uno, il gol, l’ultimo passaggio. E’ un giocatore da tenere d’occhio domani...”.

Doveroso un passaggio sulla situazione in casa degli azzurri, che hanno cambiato allenatore proprio alla vigilia del match.

Noi le prepariamo bene tutte, non solo queste che sono speciali. Lo staff ci mostra di tutto e di più e lo faremo anche stavolta“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

RESTA AGGIORNATO SUL NAPOLI: