Massimiliano Allegri e la dirigenza della Juventus vogliono portare Giacomo Bonaventura a Torino.

Stando a quanto riportato da Calciomercato.com, ci sono stati contatti tra Giuntoli e l’entourage del centrocampista viola, il cui contratto scade a fine stagione. L’offerta attualmente sul tavolo prevede un contratto di cinque mesi, fino a giugno, con rinnovo automatico di un anno se i bianconeri si qualificheranno alla prossima Champions League. 

L’operazione è complessa perché Bonaventura, che ha vestito la maglia viola per ben 144 volte, è fortemente legato a Firenze e ai suoi tifosi. Scegliere Torino significherebbe per lui tradire la cittá.  

Sempre secondo indiscrezioni, l’obiettivo della Juventus è quello di assicurarsi l’acquisto del centrocampista prima del 1° febbraio alle ore 20, data che segna la fine della sessione di mercato invernale. Bonaventura è la prima scelta di Allegri ma, ad oggi, le possibilità di successo sono scarse dato che la Fiorentina non è aperta alla cessione. 

L’idea di un innesto last minute a centrocampo deriva dal fatto che la pista Bernardeschi si è totalmente raffreddata negli ultimi giorni, mentre Samardzic dell’Udinese resta un obiettivo per giugno, considerando il prezzo richiesto dalla famiglia Pozzo di 25 milioni di euro. Del resto, senza la garanzia di partecipare alle principali competizioni europee, la Juventus è riluttante a fare investimenti significativi a gennaio.