felipe anderson lazio tudor

Quale sarà il futuro di Felipe Anderson? Il talento brasiliano della Lazio andrà in scadenza a giugno e non è ancora chiaro se rinnoverà o meno il suo contratto. Quel che è certo è che aveva già detto no all’Arabia Saudita la scorsa estate, mentre la Juventus lo aspetta con ansia con i 4 milioni di euro all’anno concordati con la sorella Juliana, molto prima che tutti gli altri lo scoprissero. Il West Ham ha un diritto del 50% sulla futura rivendita, ma questo non intimorisce i biancocelesti.

fabiani lazio felipe anderson

Sarri è tornato ad affidarsi all’ex giocatore del Porto, ma è inutile negare che le pressioni di Cristiano Giuntoli per firmare a febbraio e l’indecisione, secondo Il Messaggero, lo stanno disorientando e influenzando. A Udine si è visto un Felipe Anderson diverso, più coinvolto nel gioco, finalmente di nuovo decisivo e con un atteggiamento diverso, come se fosse più impegnato.

Angelo Fabiani, direttore sportivo del club, ha espresso il suo pensiero sul futuro dell’ala, che all’occorrenza è stata schierata anche come falso nove.  Il dirigente a chi gli ha chiesto che cosa pensasse sul fatto che fosse in scadenza, ha risposto così: “Non c’interessa, di sicuro non ce ne priveremo adesso e la proposta di rinnovo 3,5 milioni all’anno, con opzione fino al 2028è ancora lì sul tavolo”.