Lasciato alle spalle il 2023, ora bisogna guardare al futuro, ma nulla vieta di dare uno sguardo indietro e ripensare a quanto di buono fatto. Ed è proprio ciò che fa l’ad dell’Inter, Beppe Marotta che, ai microfoni di Rai 1 ripercorre l’annata dei nerazzurri: “Champions? La nostra è stata una cavalcata trionfale e inaspettata, ma straordinariamente meritata perché arrivata grazie a vittorie ottenute contro avversarie di indubbio valore. La sconfitta per 1-0 contro il City un rammarico? Quando perdi 1-0 una finale di Champions è normale che ci sia del rammarico, ma il margine di differenza rispetto al City, in campo, è stato ridotto anche perché abbiamo avuto una grande chance di pareggiare con Lukaku. Onore ai vincitori. A noi aver perso la Champions in quel modo ha lasciato l’amaro in bocca, ma anche la consapevolezza di essere una squadra matura”.

Nel frattempo, con l’apertura ufficiale del mercato, l’Inter si appresta ad accogliere Buchanan, del quale ne parla benissimo il suo ex allenatore Bruce Arena a La Gazzetta dello Sport: “Seguo il vostro calcio e l’Inter ha il sistema di gioco adatto a lui, quel 3-5-2 a cui si è abituato anche in nazionale. Lui è molto forte nell’uno contro uno, gli piace superare in velocità il difensore che lo marca e, se c’è una cosa in cui è molto migliorato, è l’assist. Certo, dovrà adattarsi, ma penso che vi stupirà e posso dirvi che la voglia di imparare non gli manca di certo, e anche il coraggio di rischiare“.