Nell’ultimo impegno della fase a gironi di Europa League l’Atalanta ha battuto il Rakow con un sonoro 0-4 e ha strappato il pass per gli ottavi di finali, in virtù del primo posto in classifica del gruppo D.
Per la trasferta in Polonia Gasperini, con la qualificazione in tasca e senza la preoccupazione del risultato,  ha concesso spazio a molti giovani come Carnesecchi in porta, i due ventenni Bonfanti e Del Lungo in difesa, mentre a centrocampo Adopo, Holm e Zortea.
La partita è stata sbloccata da Luis Muriel, che dopo il gol di tacco contro il Milan nell’ultima partita di campionato, si è ripetuto al 14’ viene lanciato in profondità da Miranchuk che fa fuori un difensore polacco e col mancino insacca nell’angolino basso.
Al 26’ arriva il raddoppio della dea, sugli sviluppi Bonfanti trova il suo primo con la maglia nerazzurra.
Nella ripresa l’Atalanta chiude i giochi trovando il gol dello 0-3, con Holm che scende sulla corsi destra e serve Muriel che realizza la sua doppietta personale.
E nel finale De Ketelaere mette il quarto e ultimo sigillo.

Nel post partita di Rakow-Atalanta Gian Piero Gasperini ha commentato la vittoria della sua squadra nell’ultimo match della fase a gironi di Europa League, come riportato dal sito gianlucadimarzio.com.

“La sensazione è che sono diventato poco credibile. Loro mi aspettavo facessero meglio. Avevo dei giocatori che facevano parte della prima squadra e poi i giovani. Hateboer e Miranchuk hanno dato buone risposte, anche Pasalic. Muriel? Ormai è la settimana del tacco, lui è così e poi ogni tanto tira fuori dei gol incredibili. Difficilmente ci rinuncio.
Ho visto progressi da tanti. Davanti abbiamo dei giocatori importanti: se tutti fanno bene diventa un gruppo che può sopportare tanti impegni.

C’era una settore giovanile molto forte quando sono arrivato, in questo momento non è così forte ma è comunque venuto fuori Scalvini, Ruggeri. Ci sono ragazzi che sanno stare in campo e hanno una scuola tecnica importante. Sono molto felice per Bonfanti ma anche per Del Lungo, secondo me ha giocato molto bene. Lui è acerbo fisicamente ma ha qualità”.