di francesco frosinone torino

Dopo la sconfitta a San Siro contro il Milan, il tecnico Di Francesco rifiuta le scuse e chiede al Frosinone una prestazione di spessore contro un Torino in grande spolvero dopo la vittoria netta contro l’Atalanta nella scorsa giornata.

Il lunch match è delicato e impegnativo per il Frosinone perché affronterà una squadra tosta e fisica e, come ammesso da Di Francesco, i canarini devono prima di tutto mettere in campo l’energia e la voglia del Torino, e poi implementare le proprie idee di gioco.

La squadra gialloblu punta a tornare alla vittoria e a far valere il fattore Stirpe: in casa, il Frosinone ha perso solo contro il Napoli alla prima giornata e ha pareggiato contro la Fiorentina, mentre ha vinto contro Atalanta, Sassuolo, Hellas Verona, Empoli e Genoa. Il cammino dei canarini tra le proprie mura è stato netto e determinante per la loro posizione in classifica, e il tecnico pescarese vuole continuare questo trend positivo: “Speriamo di giocare con un uomo in più, i nostri tifosi. Spero che domani siano ancora più appassionati perché ne abbiamo bisogno”, ha dichiarato in conferenza stampa.

Ci saranno alcune sorprese nella formazione del Frosinone: Barrenechea (sospeso), Reinier, Marchizza, Mazzitelli e Kalaj sono tutti assenti. Lirola e Harroui, che non sono in piena forma, costringono Di Francesco a fare delle scelte obbligate, come ha riconosciuto l’ex allenatore di Sassuolo e Roma. È possibile che Lulic e Kaio Jorge abbiano la possibilità di partire dal primo minuto.

Juric ha a disposizione una squadra decisamente più forte rispetto ai canarini. Tuttavia, il Frosinone ha già dimostrato di essere in grado di sconfiggere il Torino in Coppa Italia, rendendo la sfida di oggi molto aperta.