Il Pisa ha perso malamente contro il Catanzaro e non ha approfittato degli svarioni delle altre squadre per riagganciare il treno playoff. La squadra toscana contro i calabresi hanno provato in ogni modo a varcare la porta, ma senza troppa precisione e cattiveria. Una sconfitta che adesso deve portare ad una condizione: per entrare nei playoff serve sia realizzare un buon mercato invernale che evitare gli stessi errori. Se non saranno rispettati questi due importanti e fondamentali dogmi, il Pisa resterà tagliato fuori e lotterà per le posizioni di centroclassifica. Inoltre dalla zona playout il distacco si è ridotto a 2 punti e questo è un ennesimo campanello d’allarme per i toscani da non sottovalutare.

Fonte profilo twitter ufficiale Pisa Sporting Club

Alberto Aquilani ha analizzato la sconfitta del Pisa contro il Catanzaro, come ha riportato Sesta Porta: “Siamo venuti qui e abbiamo fatto una buona partita contro una squadra che mette sotto tutti, tra vincere e perderla però cambia. Bisogna essere più bravi e cattivi. Purtroppo determiniamo poco. I ragazzi hanno fatto quello che gli ho chiesto e la responsabilità è la mia, ma per vincere bisogna essere più bravi in tutte le fasi. Dobbiamo essere orgogliosi di aver fatto la partita che abbiamo fatto, tenendo anche l’avversario nella propria area e tenendo bene il campo. Dobbiamo capire perché abbiamo perso. Bisogna sbagliare meno, fare cose facili. D’Alessandro non si è sentito bene, aveva giramenti di testa e non se l’è sentita di giocare. Ci sono due aspetti. La partita è stata fatta bene e abbiamo creato più del Catanzaro. E poi siamo stati anche sfortunati in alcune occasioni. Abbiamo sbagliato veramente troppo. Contro il Palermo tornerà a disposizione Caracciolo al 100%”.