L’Inter scende in campo contro l’Udinese alla ricerca dei 3 punti per tornare al primo posto. Approccio nerazzurro molto offensivo e di gran possesso, segno di come la formazione di Inzaghi voglia subito mettere la gara in discesa, in vista anche dell’impegno in Champions League tra pochi giorni. Beneamata si butta in un assedio continuo dell’area avversaria, con i bianconeri che per il momento reggono bene la pressione. Palo clamoroso di Lautaro al 10′ che di testa nell’area piccola sciupa l’occasione di portare la sua squadra in vantaggio. Poco dopo anche Dimarco va vicino alla rete, ma trova la buona risposta del portiere. La controffensiva avversaria non si fa attendere ed al 15′ va vicino al gol anche Pereyra, facendo capire che anche gli ospiti sono in partita e non intendono assistere da spettatori inermi.

Fonte foto: account X Inter

In seguito l’Inter ha avuto un altro paio di chances, ma senza riuscire a segnare. L’Udinese dopo la sua occasione viene nuovamente schiacciata, ma riesce a disinnescare bene le iniziative avversarie. I nerazzurri continuano a mantenere il dominio del gioco e le occasioni fioccano ma ancora il risultato resta sullo 0-0. Al 32′ rigore chiesto da Lautaro per fallo e l’arbitro, dopo un check al monitor del VAR, lo concede. Sul dischetto Calhanoglu che non sbaglia e fa 1-0. Al 42′ arriva il raddoppio firmato Dimarco che buca il portiere con una bella diagonale. Al 44′ Thuram segna il terzo; riceve il pallonetto filtrante di Mkhitaryan e da due passi la mette dentro, chiudendo il primo tempo 3-0.

Fonte foto: account X Inter

Si prospetta una secondo tempo a basso ritmo e di totale controllo da parte dell‘Inter, visto il grande vantaggio sull’Udinese. I nerazzurri hanno la possibilità di risparmiare le energie in vista dell’impegno europeo, ma sembra che la formazione guidata da Inzaghi non sia sazia di gol e che in questi 45 minuti desideri farne altri per consolidare ancora di più il vantaggio. In ogni caso è evidente come i ritmi di gara si siano decisamente abbassati per non sovraccaricare i giocatori, ma la sensazione è che lo spettacolo non sia ancora finito.

Fonte foto: account X Inter

L’Udinese cerca di approfittare di una Inter più blanda, ma è conscia che i nerazzurri alzeranno il ritmo non appena dovessero percepire del pericolo. Ai bianconeri servirà una prestazione perfetta da qui alla fine per sperare di accorciare il risultato. A 15 minuti dal termine sono state poche le emozioni di questo secondo tempo fin qui e lo conferma il risultato, rimasto fermo a quello della fine della prima frazione. All’85’ però cambia tutto con il solito Lautaro che ruba palla e da solo si avvia verso la porta, lanciando un siluro da fuori area che sigla il 4-0. Ed è su questo risultato che si conclude la gara che consente ai nerazzurri di scavalcare nuovamente la Juventus in classifica e tornare al primo posto.