Mourinho-Marcenaro: la Roma difende l’allenatore e porta gli avvocati in Procura

Ieri i rappresentanti legali della Roma si sono presentati alla Procura Federale. Il club giallorosso ha richiesto i documenti per approfondire l’inchiesta chiusa in seguito alle frasi ritenute offensive nei confronti dell’arbitro Marcenaro, pronunciate da José Mourinho prima di Sassuolo-Roma.

roma udinese probabili
Fonte foto: Profilo Twitter Mourinho

Oggi i legali della Roma, insieme all’allenatore, analizzeranno la strategia migliore per evitare di essere accusati e successivamente sospesi. È ancora da stabilire se lo Special One si presenterà negli uffici di via Campania per essere interrogato dal giudice sportivo. A sua difesa, la società giallorossa sottolineerà la disparità di trattamento che l’allenatore portoghese ha dovuto affrontare rispetto ai suoi colleghi che, in circostanze simili, non hanno subito un’indagine federale.

Procura, se paga Mourinho paga anche la Roma

“Evidentemente il mio italiano non è così forbito”, ha commentato Mourinho nell’intervista post-partita a Reggio Emilia. Ora spetta al procuratore decidere se proseguire con il processo. In caso affermativo, l’allenatore rischia una squalifica di qualche giornata e una multa pecuniaria. Anche il club sarà multato perché non si è dissociato, come sottolineato il GM Tiago Pinto: “Mourinho non ha offeso nessuno, confido nel buon senso della Procura”.