Il Venezia capolista affronterà la Cremonese e sarà uno dei big match di questa giornata di Serie B. I lagunari e i “grigi” sono separati da 7 lunghezze, ma la squadra allenata da Stroppa sta facendo un recupero molto importante. Le insidie per gli arancio verde infatti saranno dettate proprio da questa distanza che per molti sembra siderale, ma al concreto no. Venezia e Cremonese sono le due squadre che nelle ultime 5 partite hanno realizzato il miglior score, e di conseguenza gli occhi dei tifosi del Parma (impegnato contro il Palermo) e Como (che affronterà il Modena) saranno puntati proprio su questa sfida.

Foto Twitter account Venezia FC

In conferenza stampa, Paolo Vanoli ha presentato la sfida tra il Venezia e la Cremonese, match valido per la sedicesima giornata di Serie B: “In ogni partita ci sono delle insidie, specialmente contro la Cremonese che secondo me ha la rosa più completa del campionato e ha dei giocatori molto esperti. Noi dobbiamo vivere di entusiasmo senza mai perdere l’umiltà che abbiamo messo nel percorso per arrivare fino ad oggi. Ci vuole un attimo a passare dall’umiltà alla presunzione, la partita di domani è difficilissima e per superare un ostacolo così bisogna essere al 110%. Abbiamo bisogno di tutti se vogliamo continuare ad inseguire un sogno, i campionati si decidono alla fine. Non siamo ancora una squadra con tanta esperienza, appena la tensione cala un po’ si rischia di andare in difficoltà. Per avere una mentalità vincente si deve passare da un processo, noi stiamo ancora imparando. La Cremonese sta iniziando a trovare continuità e ad assimilare le idee del nuovo allenatore, che sa come si vince. Per conquistare dei punti a Cremona, bisogna fare una prestazione eccezionale“.