Atalanta Gasperini

Domani alle 18:00 l’Atalanta di Gasperini affronterà il Milan di Pioli a Gewiss Stadium di Bergamo. Il big match potrebbe essere l’ultima chiamata per la formazione nerazzurra per cercare la rincorsa al quarto posto, che varrà la qualficaizione in Champions League.

L’allenatore nerazzurro potrebbe contare sulla voglia di rivalsa del grande ex dalla partita, ovvero De Ketelaere. Il belga con l’Atalanta di Gasperini sembra aver trovato la sua dimensione e ritrovato la voglia e le qualità che al Milan erano andate disperse.

Dopo la qualificazione anticipata in Europa League, bergamaschi possono concentrarsi a recuperare il terreno perso in campionato. Infatti il quarto posto è a 4 punti, con l’Atalanta che ne ha 20 in classifica, mentre il posto valido per la Champions League è occupato da Napoli e Roma a 24 punti. Vincere contro il Milan sarebbe fondamentale, soprattutto per rifarsi dopo la brutta sconfitta di lunedì scorso contro il Torino, con l’ex Zapata che è andata a segno con una doppietta.

Ecco la conferenza stampa di Gasperini, come riportato anche da TuttoMercatoWeb. L’allenatore si è soffermato per prima cosa sui tanti infortuni che hanno colpito la sua squadra in questa stagione. In seguito sulla forma fisica di De Ketelaere e sulla sua voglia di fare bene:

 “I tanti infortuni? Infortuni sono giocatori come Touré, Palomino e Toloi, che sono cronici. Gli altri tipi di infortuni sono nella regola, Kolasinac ha una distorsione alla caviglia, ma ha fatto una serie di partite incredibili. Djimsiti potrebbe rientrare, farà un test: partiamo già da qualche infortunio cronico, ma non mi sembra ci siano stati tanti infortuni, anzi siamo stati fortunati che per tanto tempo non ne abbiamo avuti”.

de katelaere milan
Foto ufficiale Twitter Di Marzio

“Ha fatto una discreta partita lunedì, è un ragazzo che sta dando delle buone risposte. La sua crescita è costante, essendo un ex avrà delle motivazioni molto alte.

L’allenatore dell’Atalanta ha poi concluso con una riflessione sul dati dei gol subiti dalla sua squadra:

“Bisogna guardarla in maniera più ampia, è una squadra che ha sempre fatto gol. Mi sembra una squadra stanca: quello che ci sta penalizzando nelle ultime partite è che stiamo subendo rigori netti ma evitabili, come col Torino che ha chiuso la partita. Ti fa capire sulla condizione non lucida di quella partita. C’è stata una settimana di allenamenti, mi aspetto domani una squadra molto pronta. Domani ci piacerebbe interrompere questa serie di risultati negativi, a me importa che la squadra giochi come ha sempre fatto. Dobbiamo pensare partita dopo partita, anziché porci obiettivi dobbiamo pensare a ogni singola gara. Sul campionato dobbiamo ritrovare un poì la concentrazione, dobbiamo cercare di ottenere il massimo. In questo momento non mi sento di fare né proclami né previsioni”.