Dopo la retrocessione dalla Serie A nella stagione 2021/2022 e un campionato in Serie B non particolarmente esaltante concluso con l’ottavo posto, il Venezia, sotto la guida del tecnico Paolo Vanoli, sta dominando il torneo cadetto aspirando ad un ritorno in massima serie, trascinati  in particolare dai gol degli attaccanti Nicholas Pierini e  Joel Pohjanpalo.
Dopo aver battuto il Bari per 0-3 al San Nicola nell’ultima partita di campionato, i lagunari sono saliti a quota trenta punti e hanno agganciato il Parma al primo posto in classifica.

Intervistato da Il Gazzettino l’ex attaccante del Venezia Stefan Schwoch ha espresso le sue sensazioni in merito al cammino dei lagunari nel campionato cadetto, come riportato dal sito Pianeta Serie B.

“Il Venezia capolista è una piacevole sorpresa: nulla però di casuale, anzi ha tutto per reggere. Mi aspettavo certamente un Venezia competitivo in continuità con il gran finale della scorsa stagione, però il primo posto in effetti non era facile da prevedere.
Vanoli sta facendo un lavoro davvero enorme, anche visti gli infortuni con cui sta facendo i conti. Questa squadra dimostra di avere un grande spirito, lotta compatta e può fare leva su qualità tecniche notevoli.
A mio avviso ha tutto per durare, ma deve sapere che d’ora in avanti tutte le avversarie moltiplicheranno le forze quando affronteranno la capolista. Il bello e il difficile viene proprio adesso, il Venezia deve aspettarsi ostacoli sempre più alti e insidiosi”.